Generali Group

                                 

          Generali People Strategy

          In coerenza con l’avvio di un nuovo ciclo strategico e con le nuove priorità di business, nel 2018 abbiamo sviluppato la nuova Generali People Strategy, GPeople 2021, che guiderà le priorità e le iniziative di Gruppo nel triennio 2019-2021. La nuova Generali People Strategy è stata definita attraverso un processo di co-creazione che ha coinvolto oltre 400 persone in tutto il Gruppo, a diversi livelli organizzativi.

          Il risultato è stata la definizione di cinque priorità:

          • Promuovere una cultura di innovazione, customer-centricity e inclusione
          • Costruire ed evolvere le competenze chiave per l’era digitale
          • Favorire lo sviluppo di leader e talenti globali
          • Valorizzare l’eccellenza e la creazione di valore sostenibile
          • Diventare un’organizzazione semplice, agile ed efficiente
          Generali People Strategy
          Generali People Strategy

          Ogni priorità è supportata da iniziative specifiche globali e locali e target definiti e monitorati, in coerenza con il piano strategico Generali 2021.

           

          NEL 2020 PIU’ DI 37.000 PERSONE HANNO COMPLETATO LA BEHAVIOURS DIGITAL EXPERIENCE

          Per realizzare la nostra ambizione a essere un Partner di Vita per i nostri clienti, è fondamentale che a livello di Gruppo siano adottati i Lifetime Partner Behaviours: Ownership, Simplification, Innovation e Human Touch. Nel 2020 abbiamo lanciato la Behaviours Digital Experience, il primo corso di e-learning volto a promuovere la comprensione e incoraggiare l’adozione dei quattro Behaviours.

          Oltre a ciò, grazie alla Behaviours in Action Experience – sviluppata per permettere ai dipendenti di Generali di fare esperienza dell’adozione dei Behaviours – a dicembre 2020 oltre 22.000 persone erano state formate, anche attraverso LTP Behaviours Webinars ideati per garantire la continuità del coinvolgimento in maniera virtuale, in attesa di poter riprendere gli eventi in presenza.

          NEL 2019, IL TASSO DI PARTECIPAZIONE È STATO DELL’89% (+3 P.P. VS 2017) E IL TASSO DI ENGAGEMENT DELL’82% (+2 P.P. VS 2017).

          Al fine di misurare e promuovere il coinvolgimento delle nostre persone, a giugno 2019 è stata realizzata la terza edizione della Generali Global Engagement Survey, uno strumento manageriale di miglioramento continuo, a cui hanno partecipato più di 62.000 dipendenti.

          Sulla base dei risultati ottenuti, sono state identificate tre priorità globali:

          • Eliminare la burocrazia per aumentare l’efficienza e migliorare il processo decisionale
          • Liberare il potenziale delle persone promuovendo meritocrazia, riconoscimento e crescita trasparenti
          • Coltivare un ambiente inclusivo che abbracci la diversità

          Sono state identificate 430 azioni locali che veranno lanciate nel corso del 2020.

          Tutte le 390 azioni individuate nella precedente survey sono state implementate al 100%.

          NEL 2019, 77% D&I INDEX

          Abbiamo una strategia chiara, supportata da una governance D&I strutturata. Crediamo fermamente nella necessità di adottare misure concrete per raggiungere i nostri obiettivi. ll D&I Index di Gruppo misura i progressi fatti nell’ambito della Diversità e dell’Inclusione con riferimento particolare alle nostre aree di intervento per il periodo 2019-2021, quali generegenerazionicultura e inclusione.

          IN 2019, 19,7% DI DIPENDENTI RESKILLED

          I trend di settore, l’ambizione a diventare Partner di Vita per i nostri clienti e le nuove tecnologie richiedono lo sviluppo di nuove competenze. Il programma We LEARN ha l’obbiettivo di effettuare il reskilling del 50% dei dipendenti entro il 2021 e si articola su 3 diverse componenti formative e una nuova piattaforma digitale e interattiva di Gruppo atti a sviluppare nuove skills di business, tecniche, tecnologiche e comportamentali.

          62% DELLE ENTITA’ ORGANIZZATIVE CON SMART WORKING

          Crediamo in un modello organizzativo chiaro e semplice che promuova nuovi modi di lavorare più agili facilitando velocità, collaborazione, responsabilizzazione e innovazione. Sosteniamo lo smart-working che verrà estesa all’intero Gruppo entro il 2021.