Generali Group

          dove siamo

                                   

          Convocazione Assemblea degli Azionisti 2020

          Torino - Il Consiglio di Amministrazione ha convocato l’Assemblea degli Azionisti, in sede sia ordinaria sia straordinaria, per i giorni 27, 29 e 30 aprile, a Trieste.

          In sede ordinaria, l’Assemblea delibererà su:

          • Bilancio d’esercizio 2019: approvazione del bilancio, corredato dalle Relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della società di revisione.
          • Presentazione del bilancio consolidato e della Relazione Annuale Integrata. Destinazione dell’utile d’esercizio 2019 e distribuzione del dividendo.
          • Nomina e compenso del Collegio Sindacale e del suo Presidente per gli esercizi sociali con chiusura al 31 dicembre 2020, 2021 e 2022.
          • Presentazione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti:
            Approvazione della prima sezione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti, ai sensi dell’art. 123-ter, comma 3, del D.lgs. 58/1998 (TUIF) e degli artt. 41 e 59 del Regolamento IVASS n. 38/2018;
            Deliberazione sulla seconda sezione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti, ai sensi dell’art. 123-ter, comma 6, del D.lgs. 58/1998 (TUIF).
          • Long Term Incentive Plan di Gruppo (LTIP) 2020: approvazione del piano ai sensi dell’art. 114-bis del TUIF, nonché dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie ed al compimento di atti di disposizione di azioni proprie a servizio di piani di incentivazione.
          • Speciale piano azionario per l’Amministratore Delegato/Group CEO: approvazione del piano ai sensi dell’art. 114-bis del TUIF, nonché dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie ed al compimento di atti di disposizione di azioni proprie a servizio del piano azionario per l’Amministratore Delegato/Group CEO.

          In sede straordinaria, l’Assemblea delibererà su:

          • Long Term Incentive Plan di Gruppo (LTIP) 2020: approvazione della delega al Consiglio di Amministrazione, ex art. 2443 del codice civile per un periodo di 5 anni dalla data della deliberazione, della facoltà di aumentare il capitale sociale in via gratuita e scindibile, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 2439 del codice civile del piano.
          • Speciale piano azionario per l’Amministratore Delegato/Group CEO: approvazione del piano ai sensi dell’art. 114-bis del TUIF, nonché dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie ed al compimento di atti di disposizione di azioni proprie a servizio del piano azionario per l’Amministratore Delegato/Group CEO.
          • Modifica dello Statuto Sociale, relativamente agli artt. 3.1 (sulla previsione dell’indirizzo della Sede Legale nel comune di Trieste), 9 (sull’aggiornamento degli elementi del patrimonio netto delle Gestioni Vita e Danni, 33.7 (sulla disciplina dello svolgimento delle riunioni del Consiglio di Amministrazione attraverso sistemi di teleconferenza), 28.1, 28.2, 28.4, 28.5, 28.6, 28.10 e 28.13 (sulla disciplina statutaria relativa alla nomina del Consiglio di Amministrazione).
          • Long Term Incentive Plan di Gruppo (LTIP) 2020: approvazione della delega al Consiglio di Amministrazione, per un periodo di 5 anni dalla data della deliberazione, della facoltà di aumentare il capitale sociale in via gratuita e scindibile, a servizio del piano.

          Per quanto attiene alla proposta di modifica dell’art. 28 dello Statuto sociale, in materia di nomina del Consiglio di Amministrazione, si fa presente che il testo oggi vigente prevede che il Consiglio sia formato da un numero di componenti compreso tra 10 e 21, eletti dalla lista di maggioranza e, in un numero tra 1 e 3, da una sola lista di minoranza. Tale assetto è in vigore dal 2007: da allora, le pratiche di governo societario hanno conosciuto una sensibile evoluzione e si sono consolidate, nel tempo, prassi e comportamenti che rendono opportuno oggi riconsiderare la disciplina statutaria, anche alla luce dell’evoluzione della platea azionaria della Compagnia.

          Alla luce di quanto precede, la proposta presentata all’Assemblea prevede:

          • la riduzione dell’intervallo numerico minimo e massimo dei componenti del Consiglio di Amministrazione, fissati, rispettivamente, in 13 e 17.
          • un sensibile incremento del livello di rappresentanza degli amministratori da trarsi dalle liste di minoranza, che potranno nominare 4 o 5 Consiglieri a seconda che il numero totale degli stessi sia tra 13 e 14 o tra 15 e 17. Gli amministratori di minoranza potranno essere nominati dalle due liste classificate dopo la prima e che abbiano ottenuto voti pari ad almeno il 5% del capitale sociale: ciò al fine di assicurare che i consiglieri provengano da un’adeguata rappresentanza dell’azionariato. Nel caso in cui la terza lista non raggiunga la citata percentuale, o vengano presentate solo due liste, i Consiglieri eletti dalla minoranza saranno comunque 3.
          • il riconoscimento della possibilità per il Consiglio di Amministrazione di presentare una sua lista di candidati, da depositare almeno cinque giorni in anticipo rispetto alla scadenza fissata per gli azionisti.
          • l’incremento del numero minimo di Consiglieri indipendenti alla metà dei componenti in carica (con arrotondamento all’unità superiore).
          • l’introduzione di una clausola di salvaguardia, che permette di trarre consiglieri dalle liste arrivate dopo la prima, laddove quest’ultima non presenti un numero di candidati sufficiente per coprire i posti cui avrebbe diritto.

          Si comunica che la data e/o il luogo di svolgimento dell'Assemblea indicati nell’avviso di convocazione potrebbero subire variazioni qualora la normativa vigente o provvedimenti emanati dalle Autorità competenti per l’emergenza COVID- 19 - efficaci alla data di svolgimento dell’Assemblea - vietino o sconsiglino lo svolgimento di eventi della specie nel Comune di Trieste. Le eventuali variazioni saranno tempestivamente rese note con le stesse modalità previste per la pubblicazione dell'avviso. Si raccomanda, in ogni caso, di utilizzare il servizio del Rappresentante Designato, del quale è fornita ampia evidenza sul nostro sito internet. Laddove necessario, la Società si riserva l’opportunità di fare ricorso anche a strumenti di partecipazione a distanza, nel rispetto della normativa vigente.

          Il testo integrale delle proposte di deliberazione e delle relazioni del Consiglio di Amministrazione relative agli argomenti all’ordine del giorno e tutta la relativa documentazione sarà reso disponibile, secondo i termini e le modalità indicate dalla legge, presso la sede legale della società, presso il meccanismo di stoccaggio centralizzato delle informazioni regolamentate eMarket SDIR all’indirizzo internet www.emarketstorage.com, nonché sul sito internet della Società www.generali.com.

          A partire dal 13 marzo 2020 per informazioni: www.generali.com/it/governance/annual-general-meeting/AGM-2020

          Download

          Convocazione Assemblea degli Azionisti 2020 149 kb