Generali Group

          dove siamo

                                 

          Avviso di Convocazione - Assemblea 2022

          ASSICURAZIONI GENERALI S.P.A.

          Società costituita nel 1831 a Trieste. 
          Sede legale in Trieste, piazza Duca degli Abruzzi 2
          Capitale sociale euro 1.581.069.241,00 interamente versato.
          Codice fiscale e numero di iscrizione nel 
          Registro Imprese della Venezia Giulia 00079760328.
          Iscritta al numero 1.00003 dell’Albo delle imprese di assicurazione e riassicurazione.
          Capogruppo del Gruppo Generali, iscritto al n. 026 dell’Albo dei gruppi assicurativi.

          PEC: assicurazionigenerali@pec.generaligroup.com


          AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEARE

          La Società, ai sensi del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (“Decreto”), convertito con la legge 24 aprile 2020, n. 27 (i cui effetti sono stati prorogati dal decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito dalla Legge 25 febbraio 2022, n.15), emanato alla luce dell’emergenza epidemiologica connessa al Covid-19, e al fine di ridurre al minimo gli spostamenti e gli assembramenti, ha deciso di avvalersi della facoltà, introdotta dall’art. 106 del Decreto, di convocare l’Assemblea senza partecipazione fisica dei soci ed esclusivamente tramite presenza del Rappresentante Designato. L’ordine del giorno e le modalità di svolgimento sono di seguito riportati.

          I Signori Azionisti sono convocati in assemblea, presso gli uffici di Assicurazioni Generali S.p.A. siti in Trieste, piazza Luigi Amedeo Duca degli Abruzzi 1, per il giorno 
          27 aprile 2022, alle ore 9.00: in sede ordinaria e straordinaria in prima convocazione, ed occorrendo per il giorno
          29 aprile 2022, alle ore 9.00: in sede ordinaria e straordinaria in seconda convocazione per deliberare sul seguente



          ORDINE DEL GIORNO


          1. Bilancio 2021.

          1. Approvazione del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2021, corredato dalle Relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della società di revisione. Presentazione del bilancio consolidato e della Relazione Annuale Integrata. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
          2. Destinazione dell’utile d’esercizio 2021 e distribuzione del dividendo. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
             

          2. Approvazione in sede straordinaria di modifiche dello Statuto sociale.

          1. Modifica dell’art. 9.1, sugli elementi del patrimonio netto delle Gestioni Vita e Danni, ai sensi dell’art. 5 del Regolamento ISVAP 11 marzo 2008, n. 17. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
             

          3. Programma di acquisto di azioni proprie ai fini del loro annullamento nel quadro dell’attuazione del piano strategico 2022-24.

          1. Approvazione dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
          2. Approvazione in sede straordinaria dell’autorizzazione all’annullamento di azioni proprie senza riduzione del capitale sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
             

          4. Presentazione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti.

          1. Approvazione della prima sezione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti, ai sensi dell’art. 123-ter, comma 3, del D.lgs. 58/1998 (“TUF”) e degli artt. 41 e 59 del Regolamento IVASS n. 38/2018. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
          2. Deliberazione sulla seconda sezione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti, ai sensi dell’art. 123-ter, comma 6, del TUF. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

          5. Long Term Incentive Plan di Gruppo (LTIP) 2022-24.

          1. Approvazione del LTIP 2022-24 ai sensi dell’art. 114-bis del TUF. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
          2. Approvazione dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie al servizio di piani di remunerazione e incentivazione e al compimento di atti di disposizione sulle stesse. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
             

          6. Piano di azionariato per i dipendenti del Gruppo Generali.

          1. Approvazione del Piano ai sensi dell’art. 114-bis del TUF. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
          2. Approvazione dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie al servizio di piani di remunerazione e incentivazione e al compimento di atti di disposizione sulle stesse. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Deleghe di poteri.
             

          7. Nomina e compenso del Consiglio di Amministrazione per il periodo 2022-24.

          1. Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione in carica per gli esercizi sociali con chiusura al 31 dicembre 2022, 2023 e 2024.
          2. Nomina del Consiglio di Amministrazione in carica per gli esercizi sociali con chiusura al 31 dicembre 2022, 2023 e 2024.
          3. Determinazione del compenso dei componenti del Consiglio di Amministrazione per gli esercizi sociali con chiusura al 31 dicembre 2022, 2023 e 2024.
             

          Gli azionisti che, anche congiuntamente, rappresentino almeno il 2,5% del capitale sociale possono chiedere, entro 10 giorni dalla pubblicazione dell’avviso, ossia entro il 26 marzo 2022, l'integrazione dell'elenco delle materie da trattare (indicando nella domanda gli ulteriori argomenti proposti) ovvero presentare proposte di deliberazione sulle materie già all’ordine del giorno. La domanda dovrà essere presentata per iscritto ed essere consegnata presso la sede legale all’attenzione del responsabile della funzione Corporate Affairs, anche per corrispondenza, ovvero in via elettronica con invio all’indirizzo di posta elettronica certificata azioni@pec.generali.com. L’attestazione della titolarità delle azioni in capo agli azionisti richiedenti e della quota di partecipazione necessaria per richiedere l’integrazione dell’ordine del giorno deve risultare da specifica comunicazione prodotta dall’intermediario depositario ed essere inviata all’indirizzo di posta elettronica certificata azioni@pec.generali.com. L’integrazione dell’elenco delle materie da trattare non è ammessa per gli argomenti sui quali l’assemblea delibera, a norma di legge, su proposta del Consiglio di Amministrazione o sulla base di un progetto o di una relazione predisposta dallo stesso. Delle eventuali integrazioni dell’ordine del giorno o della presentazione di ulteriori proposte di deliberazione sulle materie già all’ordine del giorno verrà data notizia, nelle stesse forme prescritte dalla legge per l’avviso di convocazione, nei termini previsti dalla normativa vigente. Gli azionisti che richiedono l’integrazione dell’ordine del giorno devono predisporre una relazione che riporti la motivazione delle proposte di deliberazione sulle nuove materie di cui essi propongono la trattazione ovvero la motivazione relativa alle ulteriori proposte di deliberazione presentate su materie già all’ordine del giorno: detta relazione deve essere consegnata al Consiglio di Amministrazione entro il termine ultimo per la presentazione della richiesta di integrazione. La relazione verrà messa a disposizione del pubblico, accompagnata dalle eventuali valutazioni del Consiglio di Amministrazione, contestualmente alla pubblicazione della notizia dell’integrazione.

          In relazione al fatto che l’intervento in Assemblea è previsto esclusivamente tramite il Rappresentante Designato, ai sensi dell’art. 126-bis, comma 1, terzo periodo, del TUF, coloro ai quali spetta il diritto di voto potranno, entro il 12 aprile 2022, presentare individualmente proposte di deliberazione sulle materie all’ordine del giorno, facendole pervenire – tenuto conto delle richiamate perduranti esigenze di cautela – a mezzo posta elettronica all’indirizzo del Rappresentante Designato generali@pecserviziotitoli.it, nonché all’indirizzo azioni@pec.generali.com, con indicazione, nell’oggetto della e-mail, della dicitura “Assemblea 2022 – proposte individuali di deliberazione”. Le proposte devono contenere il testo della deliberazione ed essere corredate dalle informazioni relative all’identità del presentatore e alla percentuale del capitale sociale detenuta alla data della presentazione, nonché dai riferimenti della comunicazione inviata dall’intermediario alla Società ai sensi dell’art. 43 del Provvedimento Unico sul Post-Trading Banca d'Italia/Consob del 13 agosto 2018. Le pertinenti proposte validamente presentate saranno messe a disposizione del pubblico, a cura della Società, sul sito internet www.generali.com, nella sezione Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022, nonché con le altre modalità applicabili. Il termine per presentare dette proposte, fissato in coincidenza del termine di pubblicazione delle richieste di integrazione e delle proposte di deliberazione di cui all’art. 126-bis, comma 1, primo periodo, del TUF, consente a coloro i quali siano interessati a formulare proposte individuali di considerare quanto pubblicato dalla Società in relazione alle materie all’ordine del giorno e, al contempo, al Rappresentante Designato di adeguare, ove necessario, i moduli per il conferimento delle deleghe ai sensi dell’art. 135-undecies e dell’art. 135-novies del TUF, in modo che gli aventi diritto al voto possano, ai fini del rilascio delle istruzioni di voto, valutare, contestualmente e in tempo utile, tutte le richieste e le proposte presentate.

          In relazione alla nomina del consiglio di amministrazione, che avverrà sulla base di liste di candidati, si rinvia a quanto previsto dall’articolo 28 dello Statuto sociale e a quanto esplicitato nel Manuale operativo sul processo di elezione del Consiglio di Amministrazione, pubblicati sul sito internet della Società, nella sezione Governance, e si segnala in ogni caso quanto segue:

          • Legittimazione alla presentazione delle liste. Hanno diritto di presentare le liste gli azionisti che, da soli o congiuntamente ad altri, rappresentino complessivamente almeno lo 0,5% del capitale sociale e il Consiglio di Amministrazione. La titolarità della quota minima necessaria alla presentazione delle liste è determinata avendo riguardo alle azioni che risultano registrate a favore del socio nel giorno in cui le liste sono depositate presso la Società. Gli aventi diritto al voto, le società da questi direttamente o indirettamente controllate, le società direttamente o indirettamente soggette a comune controllo possono concorrere a presentare e possono votare una sola lista; in caso di violazione di tale precetto, non si tiene conto dell'appoggio dato relativamente ad alcuna delle liste.
          • Lista del Consiglio di Amministrazione. Il Consiglio di Amministrazione di Assicurazioni Generali ha deliberato in data 14 marzo 2022 di presentare una propria lista ai sensi dell’art. 28 dello statuto sociale. Tale lista è resa pubblica entro i termini sottoindicati. La prescritta documentazione è resa pubblica secondo le modalità ed entro i termini indicati dalla normativa e dallo statuto.
          • Rapporti di collegamento. Essendo stata presentata una lista di candidati da parte del Consiglio di Amministrazione e in coerenza con il Richiamo di attenzione n. 1/22 del 21 gennaio 2022 di Consob, si raccomanda agli azionisti che presentino una lista di dichiarare l'assenza di rapporti di collegamento con la lista presentata dal Consiglio di Amministrazione, nonché di specificare le relazioni significative eventualmente esistenti e le motivazioni per le quali tali relazioni non sono state considerate rilevanti per l'esistenza di un collegamento, ovvero l'assenza delle richiamate relazioni. Inoltre,  in conformità a quanto previsto dalla comunicazione Consob n. DEM/9017893 del 26 febbraio 2009, si raccomanda agli azionisti che intendano presentare liste di minoranza di depositare, assieme alla lista ed all’ulteriore documentazione richiesta dall’art. 28 dello Statuto sociale, anche una dichiarazione che attesti l’assenza dei rapporti di collegamento, anche indiretti, di cui all’art. 147-ter, comma 3, del TUF e all’art. 144-quinquies del Regolamento Emittenti, con l’azionista che detiene la partecipazione di maggioranza relativa (Mediobanca S.p.A.). In tale dichiarazione dovranno essere altresì specificate le relazioni eventualmente esistenti, qualora significative, con il socio che detiene la partecipazione di maggioranza relativa, ove individuabili, nonché le motivazioni per le quali tali eventuali relazioni non siano state considerate determinanti per l’esistenza dei citati rapporti di collegamento, ovvero dovrà essere indicata l’assenza delle richiamate relazioni.
          • Modalità e termini di presentazione e pubblicazione delle liste. Le liste presentate dagli azionisti, sottoscritte dal socio o dai soci legittimati, corredate dalle informazioni relative a coloro che le hanno presentate, unitamente all’indicazione della percentuale del capitale sociale complessivamente detenuta dagli stessi e dalla documentazione richiesta dall’articolo 28 dello Statuto sociale, devono essere depositate, presso la sede legale della Società, all’attenzione del responsabile della funzione Corporate Affairs, ovvero, in alternativa, tramite e-mail all’indirizzo di posta certificata, azioni@pec.generali.com, entro il 25° giorno di calendario antecedente a quello fissato per l’assemblea in prima convocazione e, quindi, entro il 2 aprile 2022. Le liste saranno messe a disposizione del pubblico entro il 6 aprile 2022, presso la sede sociale, presso Borsa Italiana S.p.A. nonché sul sito internet della società, www.generali.com, nella sezione Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022. La certificazione relativa alla titolarità della quota minima necessaria alla presentazione delle liste deve risultare da specifica comunicazione prodotta dall’intermediario depositario ed inviata all’indirizzo di posta elettronica azioni@pec.generali.com e può essere prodotta anche successivamente al deposito purché entro il termine previsto per la pubblicazione delle liste, ossia entro il 6 aprile 2022; in difetto, la lista si considera come non presentata. La lista eventualmente presentata dal Consiglio di Amministrazione deve essere pubblicata con le stesse modalità previste per le liste degli azionisti entro il trentesimo giorno precedente la data dell’Assemblea in prima o unica convocazione e, quindi, entro il 28 marzo 2022. Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la lista in data 14 marzo 2022 e la pubblicherà  nel rispetto dei termini statutari.
          • Possibili scenari a seconda degli esiti delle votazioni assembleari. In coerenza con il Richiamo di attenzione n. 1/22 del 21 gennaio 2022 di Consob, Assicurazioni Generali espone in sintesi nella Relazione del Consiglio di Amministrazione sul relativo punto all’ordine del giorno (punto 7b) i possibili scenari determinati dall’applicazione delle regole statutarie in materia di nomina del Consiglio di Amministrazione e dall’esito delle votazioni assembleari.  Tale documento è messo a disposizione del pubblico entro i termini di legge sul sito internet della società, www.generali.com, nella sezione Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022.

          Il testo integrale delle proposte di deliberazione e delle relazioni del Consiglio di Amministrazione relative agli argomenti all’ordine del giorno, i relativi allegati, il bilancio relativo all’esercizio 2021, corredato da tutti gli allegati e dalle dichiarazioni sottoscritte dal Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, il Documento informativo relativo al nuovo piano di incentivazione in favore del management del gruppo Generali, il Documento informativo relativo al nuovo piano di azionariato in favore dei dipendenti del gruppo Generali, la Relazione annuale sul governo societario e gli assetti proprietari e la Relazione sulla remunerazione sono depositati, entro i termini di legge, presso la sede legale della Società, a disposizione di chiunque ne faccia richiesta, con facoltà di ottenerne copia. La disponibilità degli anzidetti documenti è garantita, entro i termini di legge, anche sul sito internet della Società, www.generali.com, nella sezione Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022, unitamente ai moduli che gli azionisti hanno la facoltà di utilizzare per il voto per delega, come in seguito indicato, e presso il meccanismo di stoccaggio centralizzato delle informazioni regolamentate eMarket SDIR, gestito da Spafid Connect S.p.A., all’indirizzo internet www.emarketstorage.com. Sul sito internet della Società sono inoltre disponibili le informazioni sull’ammontare del capitale sociale, con l’indicazione del numero e delle categorie di azioni in cui è suddiviso.

          Coloro ai quali spetta il diritto di voto possono porre domande sulle materie all’ordine del giorno prima dell’assemblea, ai sensi dell’art. 127-ter del TUF, comma 1-bis entro la record date (14 aprile 2022), corrispondente al settimo giorno di mercato aperto precedente alla data della prima convocazione, mediante consegna delle stesse presso la sede legale della Società, all’attenzione del responsabile della funzione Corporate Affairs, ovvero mediante l’utilizzo dell’indirizzo di posta elettronica azionisti@generali.com o quello di posta elettronica certificata azioni@pec.generali.com secondo le modalità e i termini indicati nella procedura pubblicata sul sito internet della Società www.generali.com nella sezione Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022. Le risposte saranno fornite dalla Società entro il 25 aprile 2022, mediante pubblicazione in una apposita sezione del sito Internet, anche al fine di permettere agli aventi diritto di esprimere il proprio voto tenendo conto dei riscontri forniti dalla Società a dette domande. L’attestazione della titolarità del diritto di voto può essere fornita mediante la comunicazione di cui infra anche successivamente all'invio delle domande purché entro il terzo giorno successivo alla data di registrazione, vale a dire entro il 17 aprile 2022. Si raccomanda, date le festività intercorrenti nel periodo indicato dalla normativa, di richiedere al proprio intermediario una certificazione apposita per l’esercizio di tale diritto, che pervenga all’emittente prima di tali termini. La Società può fornire una risposta unitaria alle domande aventi lo stesso contenuto.
          Non è dovuta una risposta, neppure in Assemblea, alle domande poste prima della stessa, quando le informazioni richieste siano già disponibili in formato "domanda e risposta" nella apposita sezione del sito Internet della Società ovvero quando la risposta sia stata pubblicata nei modi di legge.

          La legittimazione all’intervento in assemblea e all’esercizio del diritto di voto è attestata da una comunicazione, effettuata alla Società da un intermediario abilitato, in conformità alle proprie scritture contabili, in favore del soggetto a cui spetta il diritto di voto. La comunicazione è effettuata dall’intermediario sulla base delle evidenze alla record date (14 aprile 2022), corrispondente al settimo giorno di mercato aperto precedente la data della prima convocazione.

          Le registrazioni in accredito e in addebito compiute sui conti successivamente a tale data non rilevano ai fini della legittimazione all’esercizio del diritto di voto: pertanto coloro che risulteranno titolari delle azioni solo successivamente alla stessa data non avranno il diritto di partecipare e di votare. I titolari di azioni non ancora dematerializzate potranno partecipare all’adunanza soltanto previa consegna dei propri certificati azionari ad un soggetto autorizzato per la loro immissione nel sistema in regime di dematerializzazione e per la successiva comunicazione da parte dell’intermediario autorizzato.

          La partecipazione dei soci in assemblea è regolata dalle norme di legge e regolamentari in materia nonché dalle disposizioni contenute nello Statuto sociale e nel Regolamento assembleare vigenti, disponibili presso la sede legale e sul sito internet della Società.

          In conformità con quanto previsto dal Decreto, al fine di ridurre al minimo i rischi connessi all’emergenza sanitaria COVID-19, ai sensi dell’art. 106 del Decreto, sarà permesso l’intervento degli aventi diritto ed il voto in Assemblea esclusivamente tramite il rappresentante designato ai sensi dell’articolo 135-undecies del TUF. In particolare, coloro ai quali spetta il diritto di voto dovranno pertanto necessariamente conferire delega ed istruzioni di voto a Computershare S.p.A., via Nizza, 262/73, 10126 - Torino (TO), Rappresentante all’uopo designato da parte della Società ai sensi dell’art. 135-undecies del TUF, secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

          Ai componenti degli organi sociali, al segretario, ai rappresentanti della società di revisione e al Rappresentante designato sarà assicurata la possibilità di partecipare all’Assemblea mediante mezzi di comunicazione a distanza.

          La delega va conferita mediante la sottoscrizione di apposito modulo, che sarà disponibile sul sito internet della Società, nella sezione Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022. Il modulo di delega deve pervenire, entro la fine del 2° giorno di mercato aperto precedente la data di effettivo svolgimento dell’assemblea (che presumibilmente si terrà il 29 aprile 2022), a Computershare S.p.A., secondo le modalità indicate al punto 1 delle Avvertenze per la compilazione e la trasmissione riportate nel medesimo modulo.  A tale riguardo, per facilitare l’inoltro della delega e delle istruzioni di voto, dalla sezione del sito Internet di Assicurazioni Generali dedicata alla presente Assemblea sarà possibile compilare e trasmettere detto modulo anche online e in modalità guidata fino alle ore 12.00 del 28 aprile 2022.

          La delega non ha effetto riguardo alle proposte per le quali non siano state conferite istruzioni di voto. La delega e le istruzioni di voto sono revocabili entro il termine e con le stesse modalità del conferimento.

          La comunicazione effettuata alla Società dall’intermediario, attestante la legittimazione all’intervento in assemblea e all’esercizio del diritto di voto, è necessaria: in mancanza della predetta comunicazione, la delega dovrà considerarsi priva di ogni effetto. Il Rappresentante Designato può, in luogo dell’originale, recapitare o trasmettere alla Società una copia delle deleghe, attestando sotto la propria responsabilità la conformità delle deleghe all’originale e l’identità dei deleganti. Ai sensi della normativa vigente, il Rappresentante Designato dovrà conservare l’originale delle deleghe e tenere traccia delle istruzioni di voto eventualmente ricevute, per un anno a decorrere dalla conclusione dei lavori assembleari.

          La delega può essere altresì conferita con documento informatico sottoscritto in forma elettronica ai sensi dell’articolo 21, comma 2, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e trasmesso all’indirizzo di posta elettronica certificata generali@pecserviziotitoli.it.

          Ferma la necessità che sia conferita delega al Rappresentante Designato, a tale soggetto potranno essere conferite anche deleghe o sub-deleghe ai sensi dell’articolo 135-novies del TUF, anche in deroga a quanto stabilito dall’art. 135-undecies, comma 4, del TUF. Ai fini del rilascio di tali deleghe, è possibile utilizzare l’apposito modulo di delega reperibile sul sito Internet della Società.

           

          Si sottolinea che i moduli di delega, completi di istruzioni di voto, dovranno essere inviati esclusivamente al Rappresentante Designato.

          • La Compagnia dà l’opportunità ad una platea sempre più ampia e inclusiva di stakeholder di assistere a questo fondamentale momento di comunicazione istituzionale, tramite i seguenti servizi:
          • Servizio diretta streaming. Sarà possibile seguire le relazioni di apertura degli esponenti di vertice della Compagnia e, per gli azionisti legittimati alla partecipazione assembleare, i lavori assembleari in diretta streaming video.
          • Programma Shareholders’ Meeting Extended Inclusion (SMEI). Nell’ambito del programma volto al contenimento delle barriere fisiche, comunicative e sensoriali, sarà possibile fruire del servizio di diretta streaming, in aggiunta all’italiano, anche attraverso una traduzione simultanea in inglese, francese, tedesco, spagnolo e nella lingua dei segni italiana (LIS), oltre che con i sottotitoli in lingua italiana.


          Le modalità di accesso al servizio streaming ed ai servizi SMEI sono disponibili sul sito istituzionale www.generali.com alla pagina Governance / Assemblea Azionisti / Assemblea 2022.

           

          • Riferimenti utili. Per ulteriori informazioni o chiarimenti in ordine alla partecipazione degli azionisti all’assemblea, sono disponibili l’indirizzo e-mail azionisti@generali.com ed i recapiti telefonici +39.040.671621, +39.040.671696 e fax +39.041.3362876; gli altri interessati ad assistere ai lavori assembleari possono rivolgersi ai seguenti ulteriori recapiti: per gli esperti e gli analisti finanziari: telefono +39.040.671402, fax +39.040.671338 e indirizzo e-mail ir@generali.com; per i giornalisti: telefono +39.02.43535014, fax +39.040.671127 e indirizzo e-mail media@generali.com.

          Il capitale sociale sottoscritto e versato è di euro 1.581.069.241,00 rappresentato da n. 1.581.069.241 azioni ordinarie prive di valore nominale. Ogni azione dà diritto ad un voto. Alla data della pubblicazione del presente avviso, la Società e le società da essa controllate possiedono n. 6.559.872 azioni Assicurazioni Generali S.p.A., pari allo 0,415% del capitale sociale.


          Si comunica che la data, il luogo e/o le modalità di svolgimento dell’assemblea potrebbero subire ulteriori variazioni in caso di modifiche della normativa vigente o di provvedimenti emanati dalle autorità competenti per l’emergenza Covid-19, efficaci alla data di svolgimento dell’Assemblea. Le eventuali variazioni saranno tempestivamente rese note con le stesse modalità previste per la pubblicazione dell’avviso di convocazione.


          Si premette che in sede di presentazione della propria lista di candidati per la nomina del Consiglio di Amministrazione, il socio VM2006 ha presentato anche due proposte alternative a quelle avanzate dal Consiglio di Amministrazione sul punto 7 dell’ordine del giorno (Nomina e compenso del Consiglio di amministrazione), in particolare sui punti 7a e 7c riguardanti, rispettivamente, la determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione in carica per gli esercizi sociali con chiusura al 31 dicembre 2022, 2023 e 2024 e la determinazione del relativo compenso.

          Ciò premesso, le proposte del Consiglio di Amministrazione sui suddetti punti sono individuate come Proposta 1 e sono disponibili nel documento contenuto nella pagina dedicata alla documentazione assembleare, nella sezione “Relazioni e proposte sui punti all’ordine del giorno”, nella relazione concernente il punto 7 dell’ordine del giorno (Nomina e compenso del Consiglio di amministrazione).

          Le anzidette proposte del socio VM2006 sui predetti due punti, alternative alla Proposta 1, sono individuate come Proposta 2 e sono disponibili nel documento di presentazione della Lista 2, pubblicato sempre nella medesima pagina nella sezione “Liste per la nomina del Consiglio di Amministrazione”.


          VARIAZIONE DEL CAPITALE SOCIALE AL 14 APRILE 2022
          Si segnala che in data 14 aprile 2022, record date per la partecipazione all’Assemblea 2022,  il capitale sociale è stato incrementato per Euro 5.524.562 in attuazione della delibera degli azionisti del 7/5/2019 relativa al piano di incentivazione denominato Long Term Incentive Plan 2019. 
          Il capitale sociale sottoscritto e versato ammonta, pertanto, a Euro 1.586.593.803,00, diviso in 1.586.593.803 azioni, ognuna delle quali dà diritto ad un voto. Detto ammontare fa da riferimento per i quorum costitutivo e deliberativo riguardanti questa Assemblea.
          Il numero di azioni possedute dalla Società e dalle società da essa controllate sopra indicato rappresenta di conseguenza lo 0,413% del capitale sociale.

          Data Documento
          Entro il 6 aprile 2022
          • Relazione sulla Politica in materia di Remunerazione e sui compensi corrisposti
          • Relazione sul governo societario e sugli assetti proprietari
          Entro il 12 aprile 2022
          • Eventuali integrazioni all’ordine del giorno
          Entro il 14 aprile 2022
          • Relazione sulla Gestione e Progetto di Bilancio d’Esercizio della Capogruppo comprensiva delle Relazioni del Collegio Sindacale e della Società di Revisione
          • Relazione annuale integrata e bilancio consolidato di Gruppo, comprensivi delle Relazioni del Collegio Sindacale e della Società di Revisione
          Entro il 4 maggio 2022
          • Rendiconto sintetico delle votazioni sui punti all’ordine del giorno dell’Assemblea
          Entro il 29 maggio 2022
          • Verbale dell’Assemblea

           

          AVVISI AGLI AZIONISTI

          • 16 mar 2022

            Avviso di convocazione

            249 kb