Generali Group

          dove siamo

                                   

          Mobilità sostenibile

          Mobilità sostenibile

          I viaggi di lavoro del personale costituiscono una componente importante dell’impronta ambientale del Gruppo. Basti pensare che nel 2019 abbiamo coperto una distanza superiore ai 195 milioni di km per spostamenti di lavoro, realizzati prevalentemente in autovettura e poi con treni e aerei. È come se fossimo andati avanti e indietro dalla Terra alla Luna per circa 250 volte.

          Per questo stiamo attuando strategie per una gestione sostenibile dei viaggi di lavoro, puntando a contenere le emissioni di gas serra associate.

          Cerchiamo innanzitutto di ridurre gli spostamenti di lavoro promuovendo il ricorso a video e teleconferenze e promuovendo il lavoro da remoto, ora disponibile nel 62% delle entità organizzative del Gruppo con l’obiettivo di estendere lo smartworking entro il 2021 a tutto il Gruppo dove applicabile in base alle norme locali. In Austria, Francia e Italia sono attivi anche sistemi di teleperizia per i sinistri, che consentono di ridurre gli spostamenti in auto dei periti.

          La travel policy privilegia l’uso dei mezzi pubblici al posto dell’auto privata e, tra i mezzi pubblici, promuove quelli a minore impatto sull’ambiente come il treno in alternativa all’aereo. La car policy prevede limiti massimi per le emissioni di anidride carbonica delle vetture aziendali.

          PERFORMANCE 2019

          Distanze coperte in auto, treno e aereo per viaggi di lavoro

          Distanze pro capite coperte per viaggi di lavoro

          Emissioni di gas serra generate dai viaggi di lavoro
           

          195.175.538 km
           

          4.267 km pro capite

          24.369 t CO2e
          -27% rispetto al 2013

          Ripartizione dei viaggi di lavoro per modalità
          Auto privata 40%
          Aereo 22%
          Treno 21%
          Flotta aziendale 17%