Generali Group

          dove siamo

                                 

          26 aprile 2022 - 17:00

          Attacchi informatici, così gli assicuratori possono difendere le imprese

          Dalle Pmi al settore finanziario, la digitalizzazione ha portato a un aumento degli attacchi hacker, che hanno colpito centinaia di attività: si rivolgono a loro i nuovi servizi di cyber insurance nati dalla collaborazione fra Generali, Accenture e Vodafone Business

          La pandemia di Covid-19 ha accelerato la trasformazione digitale in tutto il mondo. Le istituzioni finanziarie hanno aumentato il loro uso della tecnologia dell'informazione. Tradotto, ora si affidano maggiormente a soluzioni smart e da remoto per svolgere le loro operazioni quotidiane e fornire i propri servizi ai clienti.


          I rischi della digitalizzazione: dove colpiscono gli hacker?

          Sebbene abbia portato vantaggi, la crescente importanza delle soluzioni digitali ha anche ampliato il pericolo di attacchi informatici, rendendo fondamentale il ruolo degli operatori assicurativi per aiutare i propri clienti a rafforzare la loro resilienza di fronte alle violazioni cyber.

          Basti pensare che, secondo il Cyber ​​​​Threat Report 2022, nel 2021 il mondo ha assistito a un allarmante aumento del 105% degli attacchi ransomware (virus che prendono il controllo del computer di un utente ed eseguono la crittografia dei dati, per poi chiedere un riscatto per ripristinare il normale funzionamento). Lo studio dell’Agenzia dell’Unione europea per la Cybersecurity (Enisa), realizzato tenendo conto del periodo compreso tra aprile 2020 e luglio 2021, aiuta a far luce sui settori maggiormente interessati da questi eventi. Sono cinque: pubblica amministrazione e governi (198 incidenti segnalati), fornitori di servizi digitali (152), utenti pubblici (151), sanità (143) e settore finanziario/bancario (97). Anche dal punto di vista economico, il prezzo da pagare per gli attacchi cyber è molto alto: circa 5.500 miliardi di euro nel 2020, secondo stime della Commissione europea.

          Rispetto all'aumento degli incidenti nell’ambito dell’Information Communication Technology (ICT), gli assicuratori hanno un ruolo cruciale da svolgere nell’assicurare e aiutare società, enti e Pmi a prevenire attacchi hacker. La perdita, la compromissione o il furto di dati elettronici possono infatti avere gravi conseguenze per un’azienda, inclusa la perdita di clienti e ricavi. La copertura della responsabilità informatica risulta quindi un elemento importante per proteggere le aziende dal rischio di incidenti cyber, tra i quali i più temuti episodi su vasta scala.

          Generali, Accenture e Vodafone Business, una collaborazione per la cybersecurity

          Per consentire ai propri clienti di poter operare in modo adeguato in un mondo in cui le minacce informatiche sono in continuo aumento, Generali ha avviato nel dicembre 2021 una collaborazione con Accenture e Vodafone Business, permettendo di offrire una serie di servizi di cyber insurance per supportare i clienti Corporate e Pmi nel riconoscere, rispondere e recuperare in maniera rapida ed efficace pericoli legati a questo ambito.

          By KOBU Agency su Unsplash

          L’iniziativa comprende valutazioni dei rischi informatici, simulazioni di phishing e programmi di formazione, consentendo ai clienti di Generali di aumentare la loro capacità di garantire il rapido ripristino delle attività e ridurre gli impatti per le loro organizzazioni e nei confronti di terzi.

          Come fornitore globale di sicurezza informatica, Accenture offre ai clienti di Generali valutazioni del rischio e misure tempestive rispetto a eventuali incidenti. Fornisce inoltre ai sottoscrittori delle assicurazioni cyber del Leone l'accesso alla piattaforma Security Academy di Accenture, che offre programmi di apprendimento in più lingue, sulle minacce informatiche e su come affrontarle. Da parte sua, Vodafone Business è focalizzata sul mercato delle piccole e medie imprese: gestisce servizi di risposta agli attacchi a seguito di intrusioni e si occupa delle relazioni e i contratti con i clienti.

          Grazie a un portafoglio completo di servizi per la sicurezza informatica a livello globale, le Pmi possono quindi beneficiare del supporto necessario attraverso una iniziale categorizzazione degli episodi, un’attività di risposta agli attacchi e indagini approfondite sulla sicurezza. Infine, Europ Assistance fornisce coordinamento a livello globale e agisce in qualità di referente per i segmenti Corporate e Pmi, assicurando costante e immediato supporto ai clienti. Con il fondamentale obiettivo di aiutarli a identificare gli incidenti e attivare i servizi necessari per risolverli.