Generali Group

          dove siamo

                                   

          Partecipazione al dibattito pubblico

          Per favorire la transizione verso modelli di sviluppo sostenibile e a basse emissioni sono fondamentali l’educazione, l’informazione e la partecipazione. Per questo motivo contribuiamo attivamente al dibattito pubblico, impegnandoci a far comprendere meglio i rischi legati ai cambiamenti climatici, ad accrescere la consapevolezza collettiva sulla necessità di una transizione verde e a favorire lo sviluppo di risposte di sistema a questa sfida epocale.

          Partecipiamo così a numerose iniziative e a gruppi di lavoro su temi ambientali, con una particolare attenzione ai cambiamenti climatici.

          Siamo membri attivi dell’Investor Leadership Network, una piattaforma di collaborazione nata nel 2018 sotto la presidenza canadese del G7, che riunisce importanti investitori globali per accelerare l’azione del settore finanziario su questioni chiave legate alla sostenibilità e alla crescita di lungo termine, a partire proprio dalla sfida climatica. Facciamo parte del gruppo di lavoro clima dell’ILN che si sta occupando della diffusione di buone pratiche per l’analisi e la comunicazione dei rischi finanziari legati ai cambiamenti climatici nell'ambito del FSB-TCFD.

          Abbiamo preso parte al progetto dell'Italian National Dialogue on Sustainable Development, promosso da UNEP e dal Ministero dell’Ambiente italiano, per la redazione del paper Financing the future sulle iniziative di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici attraverso attività assicurative e di investimento. In questo quadro, abbiamo organizzato eventi istituzionali di rilievo, tra cui la presentazione in Italia dell’Interim Report dell’High-Level Expert Group della Commissione Europea sulla finanza sostenibile.

          Abbiamo altresì contribuito all’analisi dell’impatto dei cambiamenti climatici sulle assicurazioni e al confronto sul ruolo che il nostro settore può giocare in termini di mitigazione e adattamento, partecipando alla redazione del Position Paper “The heat is on” pubblicato dal CRO Forum. Abbiamo anche partecipato al progetto “Asset Owner Disclosure” volto alla raccolta di esempi di buone pratiche nel settore assicurativo, fra cui il caso di Generali, per l’efficace gestione degli impatti dei cambiamenti climatici. Il progetto è promosso da ShareAction, un network di organizzazioni non governative per la diffusione degli investimenti responsabili e delle pratiche di azionariato attivo.

          Abbiamo sostenuto  il progetto “Disclosure, Measurement, Management and Mitigation of Climate Change Risk for Companies”, promosso da Fondazione Eni Enrico Mattei, per la ricerca scientifica e la sensibilizzazione del settore finanziario e del mondo delle imprese italiane sui rischi associati al cambiamento climatico.

          ​Abbiamo, infine, aderito ad importanti iniziative internazionali fra cui:

          • Task force on Climate-related Financial Disclosure (TCFD), per favorire su base volontaria l’informativa finanziaria sui rischi, le opportunità e le modalità di gestione dei cambiamenti climatici. Abbiamo dichiarato pubblicamente il nostro supporto e partecipiamo al gruppo di lavoro di UNEP FI PSI –TCFD Pilot Group per la definizione di linee guida per le imprese assicurative che intendano adottare le raccomandazioni della TCFD;
          • Paris Pledge for Action (2015), per riunire gli attori del settore privato che intendono contribuire all’attuazione dell’accordo di Parigi (COP21);
          • lo Statement dellEuropean Financial Services Round Table (EFR) (2015), con cui i principali operatori del settore finanziario si impegnano alla riduzione dei rischi finanziari legati ai cambiamenti climatici e a supportare i clienti nella transizione verso un’economia a basse emissioni;
          • Climate Risk Statement di The Geneva Association (2014), con cui le società leader del settore assicurativo e riassicurativo si assumono una serie di impegni comuni circa le misure da adottare per affrontare e mitigare i cambiamenti climatici;
          • Programma Climate Change di CDP (dal 2010), è il principale database internazionale che raccoglie i dati sulle emissioni di gas a effetto serra delle società partecipanti e le loro modalità di gestione dei rischi e delle opportunità legate ai cambiamenti climatici. Costituisce il principale riferimento per gli operatori del settore finanziario che intendono integrare la dimensione climatica nelle proprie valutazioni d’investimento.