Generali Group

          dove siamo

                                 

          Uffici verdi: energia, uso di risorse e rifiuti

          La parte preponderante dell’energia che utilizziamo è costituita da elettricità, impiegata per l’illuminazione, la climatizzazione e l’alimentazione dei dispositivi informatici e di comunicazione.

          In particolare hanno un alto fabbisogno elettrico i server dei nostri 
          Centri di Elaborazione Dati (CED), il più grande dei quali si trova in Italia a Mogliano Veneto a servizio di tutto il Gruppo. Per ottimizzare i consumi energetici di questo CED abbiamo costruito un impianto di trigenerazione alimentato a gas naturale, che consente la produzione congiunta di energia elettrica, termica e frigorifera.

          Per il 
          riscaldamento degli ambienti di lavoro utilizziamo principalmente gas naturale e il teleriscaldamento.

          La strategia di Gruppo per la riduzione degli impatti ambientali derivanti dai nostri fabbisogni energici prevede:

          • la riduzione dei consumi attraverso interventi di ammodernamento del patrimonio immobiliare, volti a migliorarne l’isolamento termico con involucri edilizi e serramenti ad alte prestazioni, e l’impiego di tecnologie di illuminazione e climatizzazione ad alta efficienza quali, ad esempio i rilevatori di presenza, timer per l’accensione/spegnimento degli impianti e l’uso di lampade a LED.
          • la preferenza per l’uso di energia da fonti rinnovabili.
          OBIETTIVO AL 2025 RISULTATI AL 2021

          Ridurre il consumo di energia

          • 789.260 GJ energia consumata 
            -13,1% rispetto al 2019 
          • 22,45 GJ energia pro capite consumata
          Acquisto di energia elettrica per  il 100% da fonti rinnovabili laddove disponibile 91,5% (+2.1 p.p. vs 2019)*

          *Nota: i dati energetici sono stati ricalcolati in linea con in progressivo allargamento del perimetro EMS e rappresenta il personale che lavora presso le seguenti sedi: Argentina, Austria, Francia, Germania, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Serbia, Spagna, Svizzera e Ungheria. Tale perimetro rappresenta il 52,7% delle nostre persone, senza considerare i dipendenti delle società del Gruppo Cattolica, e vede l’ingresso di cinque nuovi paesi rispetto al 2020

          Ripartizione del consumo di energia

          Energia elettrica

          46,8%

          Teleriscaldamento e teleraffrescamento

          22,3%

          Gas naturale

          11,5%

          Trigenerazione

          19,0%

          Gasolio

          0,2%

          Biocombustibile

          0,2%

          La carta è tra le principali risorse naturali impiegate nel nostro settore. Per la riduzione del suo consumo ricorriamo ormai diffusamente all’archiviazione elettronica e alla dematerializzazione dei documenti, all’installazione di stampanti centralizzate per ufficio o per piano in sostituzione alle stampanti individuali, nonché alla digitalizzazione del processo di vendita di prodotti assicurativi tramite tablet e firma grafometrica.

          Prediligiamo gli acquisti di carta 
          con certificazione ambientale secondo standard di sostenibilità come l’Ecolabel, FSC (Forest Stewardship Council), PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification Schemes), Nordic Swan e Blue Angel.

          RISULTATI AL 2021

          3.329 ton carta consumata (inclusa bianca e stampata)
          -31,6% rispetto al 2019

          94,7 kg pro capite


          93,8% carta con certificazione ambientale

          Utilizziamo l’acqua principalmente per scopi igienico-sanitari e negli impianti di climatizzazione. La quasi totalità dell’acqua prelevata proviene da acquedotti pubblici.

          Per la 
          ridurre al minimo gli sprechi di questa risorsa, i rubinetti nelle nostre sedi sono dotati di miscelatori del flusso d’acqua con aria e, in molti casi, anche di fotocellule o comandi temporizzati.

          PRESTAZIONI MONITORATE NEL 2021

          Quantità di acqua prelevata


          Prelievo di acqua pro capite
           

          407.164 m3 acqua prelevata
          -39,4% rispetto al 2019

          11,6 mpro capite

          Stiamo investendo nella riduzione dei materiali monouso per prevenire la produzione di rifiuti e ci impegniamo per il loro recupero attraverso le filiere dell’economia circolare.

          La carta ed il cartone costituiscono la maggior parte dei rifiuti che avviamo a recupero attraverso la 
          raccolta differenziata.

          Prestiamo particolare attenzione anche al corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi o dannosi per l’ambiente. Si tratta principalmente di 
          apparecchiature elettroniche, restituite a fine vita ai fornitori o a operatori specializzati, e di cartucce d’inchiostro per stampanti esaurite, anche in questo caso restituite principalmente ai fornitori per essere rigenerate o ricicliate.

          rifiuti pericolosi quali lampade al neon, batterie e rifiuti sanitari provenienti dalle nostre infermerie aziendali rappresentano solo una minima parte dei nostri rifiuti e vengono smaltiti separatamente in modo appropriato, tramite ditte specializzate, curando la tenuta dei registri e della documentazione obbligatoria secondo le normative vigenti nei diversi Paesi.

          PRESTAZIONI MONITORATE NEL 2021

          Quantità di rifiuti raccolti


          Quota di rifiuti avviati a recupero attraverso la raccolta differenziata

          Quota di rifiuti smaltiti attraverso recupero energetico o in discarica

          3.742 ton rifiuti raccolti
          -57,2% rispetto al 2019

          84,5% rifiuti portati al riciclo attraverso la raccolta differenziata

          15,5% rifiuti smaltiti attraverso il recupero energetico o la discarica