Generali Group

          dove siamo

                                 

          Generali People Strategy

          In coerenza con l’avvio del nuovo ciclo strategico e le nuove priorità di business, nel 2021 abbiamo sviluppato la nuova Generali People Strategy, che guiderà le priorità e iniziative di Gruppo nel triennio 2022-2024; : “GPeople24 – Ready for the Next”.

          La nuova Generali People Strategy è stata definita attraverso un processo di co-creazione che ha coinvolto virtualmente centinaia di colleghi di tutto il mondo, a diversi livelli organizzativi e da tutte le business unit.

          Con l’obiettivo di valorizzare il potenziale delle nostre persone e supportare la nuova strategia attraverso l’implementazione del Next Normal in Generali, sono state definite le seguenti aree prioritarie:

          • Accelerare lo sviluppo di una cultura sostenibile e meritocratica, aperta all’innovazione e focalizzata sul cliente;
          • Vivere un ambiente di lavoro che valorizzi le diversità, garantisca pari opportunità e favorisca l’inclusione;
          • Equipaggiare le nostre persone con le competenze necessarie per abilitare la strategia, con focus su digitale, clienti e sostenibilità;
          • Abilitare l’adozione di un modello di lavoro ibrido sostenibile, fondato sul digitale e che attivi una organizzazione più efficace e efficiente

          Queste aree prioritarie sono supportate da iniziative dedicate globali e locali, oltre a obiettivi definiti e monitorati, in coerenza con il piano strategico “Lifetime Partner 24: Driving Growth

          Generali People Strategy

          Costruendo sull’esperienza degli ultimi anni Generali costruirà il proprio Next Normal basato su modelli di Lavoro ibridi, flessibili e sostenibili in grado di valorizzare al massimo le nostre persone, supportare il raggiungimento delle ambizioni strategiche e generare benefici per tutti gli stakeholder del Gruppo.

          La transizione verso il Next Normal richiederà una rivoluzione culturale basata su ownership e fiducia, per aiutare una produttività sostenibile e supportare benessere e work-life balance, garantendo al tempo stesso che esso rappresenti la trasformazione positiva e meritocratica a cui puntiamo.

          La visione di Generali è racchiusa nel nostro Next Normal Manifesto in basso e i suoi 7 Principi di Gruppo, che toccano tutte le dimensioni rilevanti per ridisegnare i futuri modelli di lavoro e garantire che Generali sia pronta per cogliere le opportunità che essi offrono.

          L’ambizione di Generali è che il 100% delle proprie entità organizzative implementino modelli di Lavoro ibridi ispirati ai 7 Principi di Gruppo.

          NEXT NORMAL

          Generali vuole essere una compagnia sostenibile, dove ogni individuo si senta valorizzato, incluso ed equipaggiato per affrontare il future al meglio, guidato da talenti e leader responsabilizzati e ingaggiati.
          Per questo vogliamo coltivare un ambiente di lavoro che valorizzi la sostenibilità, sia focalizzato sul cliente tramite un approccio Lifetime Partner e sia guidato dalla meritocrazia in ogni azione.


          FRAMEWORK CULTURALE

          Il nostro framework culturale – basato sui Lifetime Partner Behaviours: Ownership; Simplification; Innovation and Human Touch – insieme ai Valori e Purpose di Generali, continuerà ad essere la stella polare che ci guiderà nell’implementazione del Next Normal e nel raggiungimento sostenibile delle ambizioni strategiche del piano “Lifetime Partner 24: Driving Growth”.

          CULTURA


          Nel 2021 abbiamo contuinato ad implementare:

          • Il Behaviours Digital Experience, un corso online creato con l’obiettivo di far comprendere e adottare i nostril behaviours, con oltre 44,400 dipendenti formati
          • La Behaviours in Action Experience per permettere ai dipendenti di Generali dif are l’esperienza dell’adozione dei Behaviours – a dicembre oltre 44,000 dipendenti erano stati formati, anche attraverso LTP Behaviours Webinars ideate per garantire la continuità del coinvolgimento in modalità virtuale.


          GENERALI GLOBAL ENGAGEMENT SURVEY 

          Al fine di misurare e promuovere il coinvolgimento delle nostre persone, ad Ottobre 2021 è stata realizzata la quarta edizione della Generali Global Engagement Survey.

          Il tasso di partecipazione e’ stato dell’89% (in linea col 2019). Il tasso di engagement è stato dell’83% (miglior risultato di sempre, +1 vs. 2109 e +1 vs. Benchmark di mercato).

          Sulla base dei risultati ottenuti, sono state identificate tre priorità globali:
          1.    Preparare le nostre persone e i nostri manager a guidare il cambiamento verso abitudini più smart e salutari per affrontare il Next Normal
          2.    Garantire un ambiente di lavoro equo, inclusivo e attento alla diversità
          3.    Accelerare la semplificazione dei processi e la velocità di esecuzione


          Riteniamo che l’ascolto delle nostre persone sia fondamenta per rendere Generali un posto di lavoro sempre migliore, e lo sarà ancora di più nel contesto del Next Normal. Per questo motivo vogliamo evolvere la nostra strategia di ascolto dei dipendenti creando occasioni di interazione più frequenti e complementari rispetto alla Global Engagement Survey, al fine di raccogliere il punto di vista delle nostre persone circa gli aspetti più importanti per loro e per la vita aziendale.
           

          MANAGERIAL ACCELERATION PROGRAM (MAP) AND MAP2THENEW

          Nel 2017, abbiamo lanciato il Managerial Acceleration Program (MAP), dedicato a tutti i people manager del Gruppo, che si fonda sugli otto comportamenti del Generali  Empowerment Manifesto (GEM) e ha lo scopo di promuovere una cultura manageriale basata sull’empowerment delle persone. Aggiornato nel 2019 per essere in linea con la strategia Generali 2021, ancora oggi il programma costituisce un fondamentale punto di riferimento per i nuovi assunti e i nuovi people manager.

          Nel 2021, l’emergenza pandemica ha richiesto un’evoluzione del nostro modo di lavorare, compreso un diverso approccio manageriale che contribuisse a delineare un nuovo modello di lavoro ibrido e assicurasse di poter trarre il meglio dall’ambiente fisico così come da quello virtuale. Con questa ambizione in mente, è stato lanciato MAP2theNew, il nuovo programma di formazione manageriale che poggia sui pilastri della cultura di Generali - i Lifetime Partner Behaviors e i principi del Next Normal - e che ha l’obiettivo di fornire a più di 8.000 manager del Gruppo le competenze necessarie a guidare i loro team in un contesto di lavoro ibrido. Il corso viene erogato in tutti i paesi in cui operiamo, successivamente alla formazione MAP. 

          Generali considera la valorizzazione della Diversità, Equità ed Inclusione (DEI) una leva strategica per supportare la crescita di business, la capacità d’innovazione e il senso di appartenenza delle proprie persone. 
          Il Gruppo si impegna ad avere una governance DEI ben delineata, delle ambizioni chiare – tra cui il 40% di donne in posizioni strategiche e l’azzeramento dell’Equal Pay Gap nel ciclo strategico 2022-2024 – e dei piani strutturati con iniziative globali e locali.


          GENDER BALANCE E PAY EQUITY

          Allo scopo di promuovere una cultura basata sull’equità di trattamento tra generi e sulla parità salariale, a partire dal 2020 sono state effettuate una serie di analisi a livello locale, applicando una metodologia comune in tutto il Gruppo focalizzate sull’uguaglianza salariale in termini di divario retributivo tra donne e uomini a parità di mansione (equal pay gap) e sull’equità di trattamento in termini di divario retributivo tra donne e uomini nell’ambito dell’intera organizzazione, a prescindere dalla mansione (gender pay gap). 
           
          I risultati aggregati a livello di Gruppo per il 2021 evidenziano che la remunerazione fissa mediana delle donne è - 1,8% rispetto a quella degli uomini, a parità di mansione (equal pay gap), mentre il divario retributivo tra donne e uomini nell’ambito dell’intera organizzazione in termini di gender pay gap è del -14,9%. 

          In termini di remunerazione complessiva, il divario di accesso alla remunerazione variabile tra donne e uomini è del -4,3%. 
           
          In base ai risultati delle analisi ed in coerenza con la nostra strategia di Gruppo sulla diversità, equità ed inclusione, tutti i Paesi/Business unit proseguiranno nello sviluppo di specifiche azioni di mitigazione a livello locale, volte a ridurre strutturalmente il Gender Pay Gap (con un focus specifico nel sistema di incentivazione di Gruppo a indicatori connessi a “% Women in strategic positions” e “% Women managers”) e a supportare la nostra ambizione di azzerare l’Equal Pay Gap nel ciclo strategico 2022-2024.
           

          DIVERSITY, EQUITY & INCLUSION MONITORING SYSTEM

          Il Group Diversity and Inclusion Index (D&I Index) ha monitorato i progressi di Generali rispetto alle ambizioni di Diversity & Inclusion nelle quatto aree di azione della strategia 2019-2021: genere, generazioni, cultura e inclusione.

          Il D&I Index di Gruppo è stato 115% a fine 2021, superando l’ambizione definita. 

          All’interno della nuova people strategy di Gruppo “GPeople24 – Ready for the Next”, per supportare la trasformazione culturale su tematiche di Diversity, Equity ed Inclusion il D&I Index è stato sostituito da specifici KPI con l’obiettivo di accelerare e indirizzare il nostro percorso.
           

          Nel contest del piano strategico Generali 2021, Generali ha lanciato un ampio programma di reskilling di Gruppo, We LEARN, con l’obiettivo di fornire le competenze di business, digitali e comportamentali necessarie ad almeno il 50% dei propri dipendenti. A fine 2021 il programma We LEARN aveva reskilled il 68% dei dipendenti del Gruppo, superando l’ambizione definita.

          I trend del settore, le nuove tecnologie e la rinnovata ambizione a diventare Partner di Vita per i nostri clienti richiedono di continuare ad investire nello sviluppo delle competenze chiave per la trasformazione. 

          Continueremo a fornire alle nostre persone le  conoscenze e gli strumenti per continuare a crescere e affermarsi nel nuovo contesto digitale, per sostenere le priorità strategiche di business in modo sostenibile, adattandosi al nuovo contesto ed essendo pronti per il Next Normal.

          All’interno del nuovo piano “Lifetime Partner 24: Driving Growth” Generali ha definito l’ambizione di evolvere le competenze del 70% dei propri dipendenti, utilizzando un nuovo catalogo di corsi e competenze – con un rinnovato focus su sostenibilità, innovazione e gestione dei dati – fortemente allineato con i nuovi obiettivi strategici.

          Nel contesto odierno di una economia digitale e di un mondo in costante evoluzione General vuole continuare ad ottimizzare la propria organizzazione per supportare l’implementazione della strategia di business e sostenere la creazione di un ambiente di lavoro agile, efficace ed efficiente dove le proprie persone possano lavorare al meglio. 

          Anche con l’implementazione del Next Normal l’obiettivo finale è quello di mantenere e rafforzare l’abilità di adattarsi ed evolversi rapidamente di fronte ai cambiamenti, implementando nuovi modi di lavorare che consentano di sfruttare le opportunità di business emergenti attraverso una organizzazione agile ed efficiente.
           


          Monica Possa, Group Chief HR & Organization Officer, presenta GPEOPLE24

          Per affrontare le sfide future, ma anche per cogliere le opportunità che ci attendono, abbiamo dato il via a una chiara strategia aziendale, "Lifetime Partner 24: Driving Growth". Le nostre persone sono il vero vantaggio competitivo per realizzare con successo il nuovo piano strategico, ed è per questo che abbiamo sviluppato una nuova Group People Strategy: "GPeople 24 - Ready for the Next". Guarda il video dove Monica Possa, la nostra Group Chief HR & Organization Officer, presenta la nuova Group People Strategy.


          Misurare il nostro successo

          Misurare i risultati e le performance è cruciale per l’efficacia di una organizzazione. 

          Ecco perchè abbiamo identificato una serie di criteri per misurare il successo della strategia GPeople24.

          Si tratta anche di un grande impegno verso la sostenibilità. Infatti, questi target ambizioni dimostrano il nostro impegno per costruire un ambiente di lavoro inclusivo, meritocratico e sostenibile per tutte le persone di Generali nel mondo. 
           

          GPeople24 Priorità

          KPI

          Ambizione al 2024

          Cultura

           

          Engagement Index

          Più alto dei benchmark esterni

          DEI

          Donne in posizioni strategiche

          40%

          Skills

          Dipendenti Upskilled

          70%

          Organizzazione

          Entities che lavorano in modalità ibrida

          100%

          La strategia "GPeople24 - Ready for the Next" è stata costruita sulle solide basi definite dalla precedente strategia "GPeople 2021 - Shape your Future".

          Infatti, nonostante il contest sfidante e I cambiamenti che abbiamo vissuto negli anni passati, tutti i target della strategia GPeople 2021 sono stati raggiunti con successo. 
           

          GPeople 2021 KPI

          Ambizione al 2021

          Risultato raggiunto nel 2021

          Engagement Index

          Più alto dei benchmark esterni

          +1 p.p. vs. benchmark esterni

          D&I Index

          100%

          115%

          Dipendenti Reskilled

          50%

          68%

          Entities con Policy Smart Working

          100%

          100%