Generali Group

                                 
          update
          08 ott 21
          06 ott, 2021 - Trieste

          Palazzo Berlam si illumina per Generali 190!

          Al tramonto, la storica sede della Compagnia si è vestita di luci e parole a favore della sostenibilità ambientale e della parità di genere per celebrare 190 anni dalla nascita

          Giochi di luce che raccontano una visione condivisa e sostenibile del futuro, e il Leone alato che si staglia contro il cielo di Trieste: dalle 18.30 alle 24.00 di mercoledì 6 ottobre, in occasione della Barcolana e delle celebrazioni per il 190° anniversario di Generali, la sede storica di palazzo Berlam si è illuminata con luci e con la proiezione di immagini e frasi che raccontano l’impegno del Gruppo per l’ambiente, l’inclusione e la parità di genere, partendo dalla città in cui la Compagnia è nata nel dicembre 1831.

          Il progetto verrà ripetuto il 7 e l’8 ottobre con gli stessi orari per concludersi la sera del 9 ottobre, quando le luci si spegneranno alle ore 02:00. I messaggi parleranno di inclusione sociale, sostenibilità ambientale e legame con il territorio e il mare, protagonista in Barcolana.
          L’illuminazione vuole anche essere un messaggio positivo in un momento complesso per la comunità, colpita dalla pandemia, ma che guarda al futuro unendo le forze per ripartire, insieme.

          Recentemente ristrutturato dall’architetto di fama internazionale Mario Bellini, palazzo Berlam è sede della Group Academy, centro internazionale di formazione del Gruppo Generali la cui strategia ha tra le sue chiavi anche la diversità in termini di genere, generazioni, cultura e inclusione, e dell’Archivio storico.

          Costruito tra il 1926 e il 1928 su progetto di Arduino Berlam, l’iconico palazzo rappresenta uno dei migliori esempi di architettura modernista della Trieste del secolo scorso. Ubicato tra due sedi storiche delle Assicurazioni Generali, Palazzo Carciotti e Palazzo Geiringer, fu acquisito dalla Compagnia nel 1932 per diventarne una sede degli uffici. Si sviluppa su 9 piani fuoriterra per una superficie di circa 5.500 mq. I recenti lavori di ristrutturazione hanno interessato l’intero corpo dell’edificio, con particolare attenzione al recupero dei dettagli architettonici originali. I lavori di ristrutturazione hanno interessato anche l’adeguamento sismico e la riqualificazione energetica, in linea con gli obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale fissati dal Gruppo.