Generali SpA

    sedi e servizi globali
                               

    Con Generali, il Teatro La Fenice apre le porte alla performance di videoarte di Fabrizio Plessi

    Fenix DNA è l’opera sperimentale con cui il Maestro Fabrizio Plessi, uno dei padri fondatori della videoarte, rende omaggio al Teatro La Fenice di Venezia e ne mette in luce l’antico DNA, grazie a un’iniziativa promossa da Generali tramite il programma Valore Cultura.

    Gli elementi dell’acqua e del fuoco sono da sempre al centro della ricerca artistica di Plessi che, in quest’occasione, dialoga con gli spazi della Fenice e li trasforma in una arena digitale, con protagonisti i 200 calchi - mai esposti sinora - disegnati e modellati dal veneziano Guerrino Lovato a seguito dell’incendio che nel 1996 ha distrutto La Fenice, quali prototipi delle sculture e dei bassorilievi di ornato della cavea del teatro. I calchi – che riproducono capitelli, barbacani, teste di putti, maschere e grottesche –  riempiono la platea con un gioco di luci e compongono quello che Plessi definisce “il labirinto della ragione”.

     

    Philippe Donnet, Group CEO di Generali, ha commentato: “Venezia è radicata profondamente nella storia di Generali fin dai suoi esordi. E il rapporto con il Teatro La Fenice, di cui Generali Italia è Socio Sostenitore, è una delle dimostrazioni più importanti. Come assicuratore, infatti, Generali è stato protagonista della sua ricostruzione dopo i due incendi che nel 1836 e nel 1996 l’avevano completamente distrutta. Questo ci lega in modo forte alla storia di rinascita di questo teatro e alla città che lo ospita. È naturale quindi che ci colpisca e ci affascini un artista come Plessi che ha fatto di Venezia l’ingrediente base del suo racconto: un racconto che utilizza gli elementi naturali come simboli di rigenerazione e crea linguaggi nuovi per descriverli. Quello che Generali in Italia ricerca con Valore Cultura sono la protezione delle radici culturali di una comunità e lo stimolo alla crescita e all’innovazione”.

     

    Generali, presente fin dalle origini nella sede delle Procuratie, sostiene da anni il Teatro La Fenice, la Fondazione Cini e Palazzo Cini, il progetto di restauro dei Giardini Reali di piazza San Marco, interpretando in chiave innovativa il ruolo di mecenate, ponendosi l’obiettivo di condividere con la collettività un patrimonio unico nel suo genere, nella convinzione che la salvaguardia e la valorizzazione della cultura siano un fattore di crescita e di sviluppo.

    L’opera Fenix DNA di Fabrizio Plessi sarà visitabile fino al 6 agosto 2017.