Generali Group

          dove siamo

                                 

          23 marzo 2022 - 14:00

          Il legame tra sport e solidarietà nel momento d’oro per gli atleti italiani

          Quello passato è stato l’annus mirabilis per i campioni azzurri, dalla vittoria a Euro2020 al record di medaglie alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo. Il 2022 si è aperto con i risultati dello sci femminile: anche in questo periodo unico, Generali continua a sostenere le più importanti manifestazioni sportive e a promuovere il benessere di individui e comunità

          La stagione dei trionfi. Il 2021 è stato un anno da record per lo sport azzurro e anche il 2022 si sta rivelando non da meno. La finale di Wimbledon raggiunta da Matteo Berrettini e la vittoria della Nazionale di calcio a Euro 2020 prima, le 40 medaglie vinte ai Giochi olimpici di Tokyo 2020 e le 69 conquistate alle Paralimpiadi poi.

          La ciliegina sulla torta è arrivata tra i pali e le porte delle piste da sci, con i grandi risultati ottenuti alle Olimpiadi di Pechino e in Coppa del Mondo. Banca Generali sostiene Federica Brignone, che lo scorso 5 marzo ha vinto con una gara d’anticipo la Coppa di Super G, ottenendo il suo terzo trofeo di specialità e diventando la prima italiana di sempre a raggiungere questo traguardo. A concludere nel migliore dei modi la stagione è arrivata, nell’ultimo gigante della stagione a Meribel di domenica 20 marzo, una fantastica doppietta italiana, firmata dalla vittoria proprio di Brignone e dal secondo posto di Marta Bassino.

          Il team di Banca Generali ancora sulle nevi

          In un periodo straordinario per gli atleti italiani, anche Generali continua a sostenere i più importanti eventi sportivi. A partire proprio dallo sci: il Gruppo è stato protagonista anche in questa edizione nel Circo Bianco, sponsorizzando la FIS Ski World Cup e alcuni degli appuntamenti di punta, come Kitzbühel e Garmisch-Partenkirchen.

          Come già in passato, anche quest’anno protagonista della Coppa del mondo è stato il team Banca Generali, che ha schierato come punta Federica Brignone, testimonial dal 2011 e unica italiana della storia a essersi aggiudicata la Coppa del Mondo generale, nel 2020. Tra gli uomini, invece, Banca Generali ha scelto il giovane Alex Vinatzer e Guglielmo Bosca.

          Promuovere lo sport è un modo per portare sul territorio i valori in cui la Compagnia crede, a beneficio dell’intera comunità. Proprio da questa premessa sono nati due progetti, rivolti in particolare alle giovani generazioni. Il primo, “Un Campione per Amico”, è nato nel 2009 e ha visto da subito la partecipazione di numerosi bambini che hanno avuto la possibilità di giocare, divertirsi ed essere ispirati da quattro leggende dello sport italiano: Adriano Panatta, Jury Chechi, Andrea Lucchetta e Francesco Graziani.

          Lo sport è anche veicolo di inclusione: il secondo progetto, realizzato in collaborazione con “Sport X All”, un’associazione che promuove lo sci paralimpico, è pensato per avvicinare i giovani sciatori paralimpici ai grandi campioni dello sci azzurro. Per la stagione di sci alpino 2021/2022 gli atleti della “Sport X All” sono accompagnati sulle piste da sci di tutto il mondo dal brand Banca Generali, proprio al fianco di Federica Brignone, Alex Vinatzer e Guglielmo Bosca.


          Dagli atleti ai clienti, continua la partnership di Generali con Vitality

          Attraverso le sponsorizzazioni sportive, dunque, il Leone incoraggia a uno stile di vita attivo e sano per migliorare il benessere delle persone, costruendo partnership con organizzazioni che condividono i suoi valori. Con un focus costante sulla promozione di una cultura dello sport tra i giovani promuovendo i valori correlati del lavoro di squadra e dell'integrazione sociale.



          Lo sport infatti, agonistico o dilettantistico che sia, è un elemento fondamentale nella quotidianità delle persone e dovrebbe essere parte della routine. Dalle Olimpiadi alla corsa e alla partita con gli amici. Per questo lo scorso luglio Generali ha annunciato l’estensione della sua partnership europea con Vitality Group per Generali Vitality: un programma digitale di salute e benessere innovativo, progettato per incoraggiare e premiare i comportamenti virtuosi dei clienti che cercano uno stile di vita più sano. E con un valore aggiunto emerso in modo ancora più evidente negli ultimi due anni, segnati dalla pandemia da Covid-19.

          Oltre a migliorare la condizione e il benessere personale, i programmi di Generali Vitality cercano di occuparsi anche degli altri. Una componente solidale che si traduce nell’opportunità, per i clienti, di donare i premi guadagnati per sostenere le iniziative di The Human Safety Net, la fondazione creata da Generali nel 2017 che collabora con organizzazioni del settore no-profit in Europa, Asia e America Latina per liberare il potenziale delle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità, allo scopo di migliorare la vita delle loro famiglie e comunità.

          Una lunga maratona, dunque, tra sport e solidarietà, alla quale Generali partecipa per continuare a essere al fianco di individui e comunità al fine di garantire prevenzione, protezione e assistenza e diffondere i valori che ispirano l’impegno del Gruppo a essere un vero Partner di Vita.