Generali Group

          dove siamo

                                   

          180 anni del nostro logo

          Siamo spesso identificati come “il Leone di Trieste”. Eppure il Leone alato è stato eletto a nostro simbolo solo dal 1848, in seguito alla nascita della Repubblica di Venezia.

          Alle origini, nel 1833, a poco più di un anno dalla costituzione delle Assicurazioni Generali, il logo del gruppo riportava l’aquila bicipite dell’impero asburgico. È stato questo il cambio più radicale che abbiamo registrato all’interno del nostro logo. Ma non l’unico. Nel corso degli anni il logo si è poi evoluto insieme al contesto storico e alle nuove esigenze di comunicazione grafica.

          Di seguito riportiamo le principali tappe della storia del nostro marchio.

          1833 - Aquila bicipite

          1833 - Aquila bicipite

          A poco più di un anno dalla loro fondazione le Assicurazioni Generali Austro-Italiche vengono autorizzate ad apporre sui propri documenti l’immagine dell’aquila bicipite, simbolo della monarchia absburgica.

          1848 - Leone alato

          1848 - Leone alato

          Dopo i moti rivoluzionari che portarono alla nascita della Repubblica di Venezia, per caratterizzare meglio la propria identità italiana, la compagnia elimina dalla propria ragione sociale la qualifica “austro-italiche” e adotta, per le operazioni sul territorio italiano, come suo simbolo il leone alato di San Marco.

          1881 - Leone a destra

          1881 - Leone a destra

          Nell’anno del cinquantenario, la compagnia sceglie il leone “andante a destra” per sostituire e unificare le diverse versioni fino ad allora utilizzate. Il logo verrà utilizzato fino agli inizi del Novecento, quando si ritornerà alla raffigurazione classica, volta a sinistra.

          1971 - Logotipo Generali

          1971 - Logotipo Generali

          Con il mutare delle politiche di mercato la raffigurazione tradizionale del leone marciano non è più consona al gusto dei tempi e alle moderne forme espressive. Il leone subisce un processo di revisione e stilizzazione che porta all’attuale marchio, che rilegge in veste grafica rinnovata lo storico simbolo aziendale, al quale viene abbinato il logotipo Generali.

          1978 - Marchio del Gruppo

          1978 - Marchio del Gruppo

          Una sempre più sentita esigenza di coordinamento e di indirizzo strategico delle unità presenti nei diversi mercati porta le Generali a dotarsi di un marchio di Gruppo.

          1990 - Logo del Gruppo

          1990 - Logo del Gruppo

          Negli anni ’90 il marchio di Gruppo viene rielaborato in forma più moderna e graficamente adatta a garantire una migliore identificazione. La dicitura “Gruppo Generali” viene declinata in varie lingue, tra le quali inglese, francese, tedesco e spagnolo.

          2014 - Un unico marchio

          2014 - Un unico marchio

          Dal 2014 il leone diventa più moderno, dinamico e soprattutto unico per tutto il Gruppo mondiale. Il muso ridisegnato per migliorarne il profilo - rendendolo più netto - l’area delle ali ridefinita per una migliore resa nelle piccole dimensioni, le zampe e la coda semplificate. È una scelta coerente con la volontà di rafforzare gli asset intangibili del Gruppo.