Generali SpA

    sedi e servizi globali
                             

    L’Irlanda contro i combustibili fossili

    L’Irlanda potrebbe diventare il primo Paese al mondo ad abolire gli investimenti pubblici destinati ai combustibili fossili. A fine gennaio, il Parlamento ha infatti approvato, con 90 voti favorevoli e 53 contrari, il Fossil Fuel Divestment Bill, che si propone di cancellare tutti gli investimenti del fondo sovrano irlandese (Ireland Strategic Investment Fund) destinati a carbone, petrolio e gas. Il disegno di legge, presentato dal deputato indipendente Thomas Pringle, attende ora il via libera della commissione finanziaria per essere convertito in legge nel giro di qualche mese. Un segnale forte da parte dell’Irlanda, che dimostra così il proprio impegno nel tener fede all’Accordo di Parigi. Una rivoluzione green, dunque, per l’Isola di Smeraldo, la cui sfida è fare meglio della Norvegia, che nel 2015 aveva annunciato una decisione analoga riguardo al carbone, che a livello di applicazione però non ha soddisfatto del tutto le aspettative.