Generali Group

                                 

          Generali Square Garden ospita il più grande hub vaccinale della Lombardia

          Il nuovo centro vaccinale è stato allestito all’interno del Generali Square Garden (Palazzo delle Scintille, ex Padiglione 3 di Fiera Milano)

          Milano – Generali ha messo a disposizione della Regione Lombardia, a titolo gratuito, gli spazi di Generali Square Garden (Palazzo delle Scintille, ex Padiglione 3 di Fiera Milano) per il più grande hub vaccinale della Regione Lombardia. L’hub è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Fondazione Fiera Milano e Generali (che ha eseguito i lavori delle opere impiantistiche e di climatizzazione per il suo funzionamento), con il contributo e la partecipazione di partner privati quali Cisco e Moncler, e sarà gestito dalla Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

          L’iniziativa rientra nell’impegno del Gruppo Generali per la sostenibilità, che si traduce anche in un legame tangibile e duraturo con le comunità in cui opera, che rappresenta uno dei presupposti fondanti della strategia Generali 2021 per creare valore di lungo termine per tutti gli stakeholder. Fra le iniziative legate al 190° anniversario, Generali ha infatti presentato anche Fenice 190, un piano di investimenti da 3,5 miliardi di euro per sostenere il rilancio delle economie europee colpite dal Covid –19 con l’obiettivo di renderle più sostenibili in termini sociali ed ambientali.

           

          GENERALI SQUARE GARDEN

          Nella Milano degli anni ’20 del secolo scorso, appena acquistata l’area della piazza d’armi della città, il neonato Ente Fiera di Milano avviò la costruzione della Fiera con un grande padiglione permanente, denominato Palazzo dello Sport e ora Generali Square Garden (Palazzo delle Scintille, ex Padiglione 3 di Fiera Milano). Uno spazio pensato come multifunzionale che potesse accogliere stand fieristici ma anche ospitare grandi eventi sportivi. Il Palazzo dello Sport fu dunque il primo palazzetto della città di Milano. Noto anche come Padiglione 3, venne progettato da Paolo Vietti Violi, costruito in meno di sei mesi e inaugurato nell’aprile 1923, in occasione della prima Fiera Campionaria nel nuovo quartiere fieristico. Nel corso della sua lunga storia ha ospitato diverse grandi competizioni sportive, dalla Sei Giorni di Ciclismo a incontri di pugilato e partite di basket ai massimi livelli. Un evento in particolare ha legato la città di Milano al Palazzo dello Sport di piazza VI febbraio. Nel 1946 il Teatro alla Scala non poteva ospitare l’intera stagione musicale, troppi i danni subiti nella Guerra. La Fiera di Milano mise così a totale disposizione il proprio padiglione, il primo ricostruito, che ospitò l’intero anno operistico scaligero. Così il 20 luglio 1946, dopo l’avvallo formale del maestro Arturo Toscanini, il Palazzo si trasformò in un grande teatro, capace di oltre 6 mila posti. Nel 2005, con il trasferimento della Fiera a Rho, l'edificio viene donato al Comune; nel 2017 Citylife spa lo ha ristrutturato, e tra il 2019 e il 2020 è stato acquisito da Generali Real Estate.