Generali SpA

    sedi e servizi globali
                             

    Storia delle azioni 1987

    L'Assemblea straordinaria del 27 giugno 1987 ha deliberato l'aumento del capitale sociale da Lire 350.000.000.000 a Lire 420.000.000.000 diviso in 210.000.000 di azioni da nominali Lire 2.000, con le seguenti modalità:

    1. emissione gratuita di 35.000.000 di nuove azioni, da nominali Lire 2.000, da assegnare agli azionisti in ragione di una azione nuova per ogni gruppo di cinque azioni vecchie possedute;
    2. imputazione a capitale della somma di Lire 70.000.000.000 da prelevarsi interamente dalla "Riserva di rivalutazione monetaria" costituita ai sensi della Legge 19 marzo 1983, n. 72;
    3. decorrenza del godimento delle nuove azioni, dopo effettuate le operazioni di cui ad a) e b), dal 1° gennaio 1987.

    A comprova dell'effettuata operazione verrà staccata dai certificati azionari la cedola n. 6 e verrà stampigliato il frontespizio degli stessi.
    Le relative operazioni avranno inizio il 15 settembre 1987 e si chiuderanno per gli Istituti incaricati il 30 ottobre 1987; dopo tale data potranno essere svolte solo presso la Direzione Centrale della Società.
    La quotazione del diritto è stata richiesta, presso tutte le Borse Valori, a partire dal 15 settembre 1987 ed ottenuta presso la Borsa di Milano sino a tutto il 9 ottobre 1987.
    L’operazione di aumento del capitale è stata omologata dal Tribunale di Roma con decreto di data 27 luglio 1987 n. 10815.