Generali Group

                                 

          27 novembre 2020 - 12:30

          Un Governo USA “diviso” può essere positivo per la crescita

          Del Research Team di Generali Investments

          Anche senza il controllo del Congresso, la nuova amministrazione potrà attuare politiche a favore della crescita. Il Presidente Biden potrebbe ancora raggiungere un compromesso con il Senato a controllo Repubblicano circa un pacchetto fiscale da 1.000 miliardi di dollari, compresi finanziamenti per le piccole imprese e tagli fiscali per i redditi medio-bassi; ci aspettiamo che l'accordo venga finalizzato entro il primo trimestre del prossimo anno, ma un accordo ancora prima per un pacchetto fiscale più ridotto non è impossibile. Nel lungo periodo, le politiche industriali per affrontare la Cina su IT ed energie rinnovabili potrebbero essere un'altra area di cooperazione. Un accordo bipartisan sugli investimenti infrastrutturali potrebbe tornare alla ribalta, sebbene il disaccordo su priorità e finanziamenti rappresenti un grande ostacolo.

          La spinta fiscale inferiore alle attese e le prospettive economiche a breve termine ancora incerte, con i casi di virus che aumentano rapidamente, implicano che la Fed manterrà un ruolo importante nel conservare condizioni finanziarie favorevoli. Tuttavia il suo effettivo contributo alla crescita è più incerto. Uno stimolo fiscale moderato e un premio al rischio politico ridotto - insieme alle crescenti speranze di vaccini - dovrebbero consentire un ulteriore irripidimento della curva dei rendimenti e sostenere la rotazione verso asset più correlati al ciclo economico. L'allentamento delle incertezze nelle politiche commerciali e il persistente approccio accomodante della Fed puntano a contenere un'ulteriore debolezza del Dollaro.

          Scopri di più nella nostra view: 

          US: Split government not toothless on growth 627 kb