Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Esploratori della quarta dimensione

Gli attuari, al cuore del business assicurativo

È una professione intellettuale squisitamente teorica ma con la capacità di intervenire potentemente sulla realtà. Richiede brillantezza di pensiero, un grande talento per la matematica e la statistica e, sorprendentemente, una buona dose di visionarietà. A partire da variabili demografiche, economiche e finanziarie, l’attuario ha infatti la capacità di quantificare l’elemento probabilistico e disegnare l’evoluzione dei trend nel breve, medio e lungo periodo. Nonostante sia una figura fondamentale nel campo della gestione del rischio, esistono meno di 80 mila attuari  in tutto il mondo, 22 mila dei quali in Europa. Nel settore assicurativo l’attuario ha il compito di valutare i rischi, determinare i premi delle polizze e la solvibilità della compagnia, certificare gli accantonamenti. Un’ulteriore complessità che contribuisce al fascino della professione attuariale è l’applicazione dei risultati analitici ai contesti sociali e ambientali: correlare dati e cifre ai diversi fenomeni è infatti fondamentale per interpretare i risultati teorici. Inoltre, l’analisi dei rischi rappresenta il primo passo nell’individuazione di modelli che limitino al massimo la probabilità e l’impatto potenziale degli eventi più indesiderabili, come ad esempio quelli causati dal cambiamento climatico, con applicazioni anche nell’economia comportamentale. Recentemente la funzione attuariale ha trovato nuovi strumenti analitici nella rivoluzione dei big data, grazie alla quale l’attuario è ora in grado di definire rischi e tariffe in modo più personalizzato, ad esempio nell’ambito automobilistico. La riduzione della complessità attraverso l’applicazione di categorie analitiche e la divulgazione dei risultati ottenuti non è mai un processo semplice o casuale: ecco perché non esiste un percorso di studi univoco per diventare attuari. Nella maggior parte dei casi, oltre a un’ottima formazione matematica, statistica e finanziaria, per esercitare la professione è richiesta una certificazione da un ente riconosciuto a livello statale. L’attuario è una delle figure più ricercate negli Stati Uniti, con un tasso di disoccupazione prossimo allo zero e retribuzioni di alto profilo.