Generali SpA

    sedi e servizi globali
                               

    Piano di successione

    Abbiamo adottato un “succession plan”, ovvero un piano per la successione dell’Amministratore Delegato e Group CEO, da attuarsi in caso di cessazione anticipata rispetto alla naturale scadenza dell’incarico.

    Il Consiglio, su proposta del Comitato per le Nomine e la Remunerazione e previo parere del Comitato per la Corporate Governance e la Sostenibilità sociale ed ambientale, ha approvato una Policy che definisce il processo relativo alla successione dell’Amministratore Delegato e Group CEO[1].

    Tale Policy prevede tra l’altro che, in caso di cessazione anticipata ovvero di impedimento, anche temporaneo, allo svolgimento delle sue funzioni, l’Amministratore Delegato e Group CEO venga sostituito ad interim dal Presidente per il tempo necessario a consentire al Consiglio, con il supporto del Comitato per le Nomine e la Remunerazione, di scegliere il nuovo Amministratore Delegato e Group CEO.

    Il Consiglio definisce inoltre, su proposta dell’Amministratore Delegato e Group CEO e previo parere del Comitato per le Nomine e la Remunerazione, un piano per la successione dei componenti del Group Management Committee (GMC) e le politiche di sviluppo e di gestione delle risorse appartenenti al Global Leadership Group (GLG), che rappresentano le figure manageriali chiave della Società e del Gruppo.

    [1] La Relazione annuale 2016 – il 4° Rapporto sull’applicazione del Codice di Autodisciplina evidenzia che soltanto il 27% delle società appartenenti al FTSE-Mib adotta un piano simile.