Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

COP21 Parigi, 30 novembre - 11 dicembre

Il 30 novembre si è aperto a Parigi COP21: nel corso dei prossimi 12 giorni sono attesi alla conferenza circa 40.000 partecipanti che organizzeranno e prenderanno parte a centinaia di eventi e tavole rotonde su cambiamento climatico, sostenibilità e sviluppo. Oltre 25.000 delegati provenienti da 190 Paesi e 147 capi di Governo saranno impegnati in negoziati per garantire un accordo volto a limitare l’innalzamento della temperatura a 2°C al di sopra dei livelli dell’epoca pre-industriale.

E’ oramai evidente che il cambiamento climatico ha effetti devastanti in termini di eventi metereologici estremi che affliggono le popolazioni di tutto il mondo e che influenzeranno anche le generazioni future. Tutti concordano sul fatto che è necessario agire adesso.

In qualità di assicuratore, Generali desidera avere un ruolo attivo nel dare supporto alla transizione verso un’economia ed una società più sostenibili. Continueremo a monitorare e ridurre i nostri impatti diretti e a promuovere “un’economia per limitare il riscaldamento globale a 2 gradi” attraverso i nostri prodotti, servizi e investimenti, così come affermato nella nostra Politica di Gruppo per l’Ambiente e il Clima.

Generali, grazie a Generali France, è uno degli sponsor ufficiali di COP21 e si impegnerà a promuovere un esito positivo per la Conferenza.

Per maggiori informazioni clicca qui

Video

Video

L’accordo sul clima di Parigi

I leader riuniti a Parigi per COP21 hanno firmato un accordo epocale per limitare le emissioni di gas serra: il documento segna un momento decisivo in oltre 20 anni di sforzi per prevenire gli effetti del riscaldamento globale. Il nuovo accordo, firmato da quasi 200 Stati e noto come Accordo di Parigi, per la prima volta richiede praticamente a ogni Paese nel mondo di presentare ogni cinque anni i propri piani per arrestare il cambiamento climatico.

L’accordo ha l’obiettivo di limitare il riscaldamento globale ben al di sotto di un aumento di 2°C rispetto ai livelli pre-industriali e di accrescere gli sforzi per limitare l’aumento della temperatura a 1.5°C sopra i livelli pre-industriali, alla luce del fatto che questo ridurrebbe significativamente i rischi e gli impatti del cambiamento climatico.

L’accordo rinnova l’impegno dei paesi sviluppati a destinare 100 miliardi di dollari ogni anno ai Paesi in via di sviluppo per limitare gli effetti del cambiamento climatico e per adeguarsi alle sue conseguenze.

Come assicuratore, Generali vuole giocare un ruolo attivo nel supportare la transizione verso un’economia e una società più sostenibili. Continueremo a monitorare e a ridurre i nostri impatti diretti e a sostenere una “economia sotto i 2 gradi” attraverso i nostri prodotti, servizi e investimenti, come affermato nella nostra Politica per l’Ambiente e il Clima.

Inquinamento atmosferico e malattie neurologiche

Leggi l'approfondimento sull' inquinamento atmosferico e malattie neurologiche.

Gli impatti dell’inquinamento atmosferico sulla salute

Leggi e condividi l’infografica sull’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute.

L’impatto del cambiamento climatico sulla salute

Leggi e condividi l’infografica sul cambiamento climatico per capire qual è il suo impatto sulla salute

Big data, cambiamento climatico e assicurazioni

Big data, climate change and insurance

Guarda l’intervista a due esperti di big data e rischi ambientali.

Il ruolo degli assicuratori

The role of insurers

Leggi e condividi l’infografica sul ruolo degli assicuratori per capire cosa possono fare le compagnie assicurative per limitare il cambiamento climatico.

Tutta colpa di El Niño’s?

Leggi l’articolo sul riscaldamento globale e le sue pericolose conseguenze.

Riscaldamento climatico e malattie infettive

Leggi l'approfondimento climate change e salute.

L’impatto del cambiamento climatico

Leggi e condividi l’infografica sugli impatti del cambiamento climatico per capire quanto influenza le nostre vite.

L’anno verde

Leggi l’articolo sull’anno che ha risvegliato le coscienze dell'opinione pubblica sul tema dell'eco-sostenibilità.

Cos’è l’effetto serra?

Leggi e condividi l’infografica sul cambiamento climatico e l’effetto serra per capire qual è l’impatto delle attività umane che producono CO2.

Insieme, contro il cambiamento climatico

“Il cambiamento climatico agisce su tutti, ecco perché ciascuno può fare qualcosa a riguardo”


Guarda l’intervista a Massimiliano Pasqui, climatologo dell’Istituto di biometeorologia del CNR.