Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

16° edizione del barometro Vacanze Europ Assistance – Ipsos

Aumenta il numero di persone in Europa che non andrà in vacanza quest’estate: potrà permettersi di viaggiare solo il 54% dei cittadini europei intervistati, con una flessione del 7% rispetto al 2015. E’ quanto emerge dall’indagine telefonica realizzata da Ipsos per il Gruppo Europ Assistance su un campione di 3000 europei (francesi, tedeschi, italiani, spagnoli, belgi e austriaci) ed estesa quest’anno anche a Stati Uniti e Brasile con l'intento di comparare le intenzioni e le modalità di vacanza di queste aree con quelle dei Paesi europei coinvolti (campione di 750 individui intervistati online per ciascun paese).

Il sondaggio ha evidenziato come sia invece in crescita la percentuale di coloro che si metteranno in viaggio negli Stati Uniti e in Brasile (61% e 64% rispettivamente), vicina ai livelli rilevati lo scorso anno nei Paesi europei. Altre curiosità che emergono dal confronto tra Paesi europei da un lato e Stati Uniti e Brasile dall’altro: gli europei preferiscono nettamente il mare, americani e brasiliani amano in egual modo il mare e le città; i francesi preferiscono affittare piuttosto che soggiornare in hotel mentre negli Stati Uniti e in Brasile questa pratica non è molto diffusa; i viaggiatori tedeschi più di tutti gli altri tengono soprattutto a concedersi un break totale dal lavoro durante le loro vacanze.

Survey conducted by Ipsos by phone and online, between March 23rd and May 2nd 2016, in France, Belgium, Germany, Austria, Spain, Italy, United States, Brazil. Sample of 500 individuals in each European country.
Sample of 750 individuals in the US and Brazil. National representative Samples.

16° edizione del barometro Vacanze Europ Assistance – Ipsos 2 mb