Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Storia delle azioni 1982

In conformità alla delibera dell'Assemblea ordinaria del 26 giugno 1982, a partire dal 19 luglio 1982, in concomitanza al pagamento del dividendo di Lire 1.100 lorde per azione, è stata data esecuzione all'assegnazione di azioni "Alleanza Assicurazioni", quale riparto straordinario in natura, in ragione di 1 azione Alleanza, con godimento 1.1.1982, per ogni gruppo di cinquanta "Generali" possedute o spettanti ai portatori delle obbligazioni convertibili di cui al Prestito Obbligazionario "Generali 12% 1981–1988".
Di conseguenza, 10.000 azioni Alleanza spettanti sulle 500.000 azioni Generali vincolate alla conversione di tale Prestito sono state trasferite in un deposito analogamente vincolato. Pertanto, tenuto conto delle ulteriori 80.380 azioni della Società in portafoglio libere da vincolo, sempre in conformità alle deliberazioni assunte, sono stati annullati complessivamente 80.400 diritti di cui 80.380 relativi alle predette azioni nonché 20 diritti acquistati sul mercato.
Rimangono così da assegnare agli azionisti Generali 488.392 azioni Alleanza. (In totale le azioni Alleanza da emettere sono 500.000 delle quali vanno detratte le 10.000 azioni per i portatori delle obbligazioni nonché 1.608 azioni che dovevano essere emesse a fronte degli 80.400 diritti annullati).
L'importo di Lire 244.326.418, fiscalmente soggetto a ritenuta, corrispondente al valore complessivo di carico delle azioni assegnande complessivamente ad azionisti ed obbligazionisti, è stato prelevato dalla preesistente riserva straordinaria.
Ai fini della determinazione del reddito tassabile in capo a ciascun percettore ed alla Società erogante, il valore effettivo del diritto "Alleanza", originariamente indicato in base al predetto valore di carico, in Lire 9.810, verrà ricalcolato in sede di dichiarazione dei redditi sulla base della quotazione che l'azione Alleanza ha ottenuto il 19 luglio 1982 (Lire 34.800) risultando cioè ai fini fiscali, di Lire 696 per ogni azione Generali. La quotazione del diritto è stata richiesta presso tutte le Borse Valori a partire dal 19 luglio sino a tutto il 16 settembre 1982, ed ottenuta presso la Borsa di Milano sino al 10 settembre 1982.

L'Assemblea straordinaria del 26 giugno 1982 ha deliberato l'aumento del capitale sociale da Lire 100.000.000.000 a Lire 125.000.000.000, diviso in 31.250.000 azioni da nominali Lire 4.000, con le seguenti modalità:

  1. emissione gratuita di 6.250.000 nuove azioni. da nominali Lire 4.000, da assegnare agli azionisti in ragione di una azione nuova per ogni gruppo di quattro azioni vecchie possedute;
  2. imputazione a capitale della somma di Lire 25.000.000.000 da prelevarsi quanto a Lire 24.311.895.079 dal Fondo di rivalutazione ex legge 2 dicembre 1975 n. 576 e quanto a Lire 688.104.921 dal Fondo di rivalutazione ex legge 16 dicembre 1977 n. 904;
  3. decorrenza del godimento delle nuove azioni, dopo effettuate le operazioni di cui ad a) e b) dall'1 gennaio 1982;

A comprova dell'effettuata operazione verrà staccata dai certificati azionari la cedola n. 14 e verrà stampigliata la casella n. 5 sul frontespizio degli stessi.
Le relative operazioni avranno inizio il 17 settembre 1982 e si chiuderanno per gli Istituti incaricati il 31 ottobre 1982; dopo tale data potranno essere svolte solo presso la Direzione Centrale della Società verso presentazione dei rispettivi certificati azionari. La quotazione del diritto è stata richiesta, presso tutte le Borse Valori, a partire dal 17 settembre sino a tutto il 15 ottobre 1982 ed ottenuta presso la Borsa di Milano sino a tale data.
L'operazione di aumento del capitale è stata omologata dal Tribunale di Roma con decreto di data 22 luglio 1982 n.ro 7154.
Il rapporto di conversione del Prestito Obbligazionario "Generali 12% 1981–1988" risulta modificato in conformità (ogni 14 obbligazioni 1,25 azioni in conversione) ed il quantitativo delle azioni Generali vincolate è aumentato di 125.000 azioni con un totale complessivo di 625.000.-
Sulle 80.380 azioni in portafoglio della Società libere da vincolo vengono assegnate ulteriori 20.095 azioni libere con un totale di 100.475.
In conformità alla delibera della Assemblea straordinaria della società "Alleanza Assicurazioni" del 22 giugno 1982 – omologata dal tribunale di Milano con decreto n. 9245 del 3 agosto 1982 – con la quale è stato deliberato l'aumento del capitale sociale da Lire 24.000.000.000 a Lire 30.000.000.000 diviso in 30.000.000 di azioni del valore nominale di Lire 1.000, alle 10.000 azioni di questa Società spettanti sulle 500.000 azioni Generali vincolate alla conversione del Prestito Obbligazionario "Generali 12% 1981–1988", si devono aggiungere ulteriori 2.500; pertanto, in totale, rimangono vincolate alla conversione 12.500 azioni "Alleanza Assicurazioni".