Generali Group

          dove siamo

                                   

          Best practice

          CARBON FOOTPRINT DEI PORTAFOGLI FINANZIARI DEL GRUPPO

          In conformità con le prescrizioni della legge francese nota come articolo 173 (France’s Law on Energy Transition for Green Growth), e nel rispetto delle raccomandazioni emanate dalla Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD), Generali ha condotto una serie di analisi approfondite per misurare il rischio climatico che sottende i propri investimenti e gli investimenti effettuati per conto dei propri clienti.

          L’analisi ha riguardato i portafogli delle compagnie assicurative del Gruppo, per un totale di € 257 miliardi.

          LA NOSTRA VOCE NELLE ASSEMBLEE

          Nel 2017 la nostra presenza nelle assemblee generali delle società in cui investiamo è aumentata di oltre il 60% rispetto al 2016, a dimostrazione dell’intenzione del Gruppo di avere un ruolo attivo a sostegno delle migliori pratiche di sostenibilità.

          Prendendo in considerazione le assemblee a cui il Gruppo Generali ha partecipato nel 2017, è emerso che le risoluzioni votate sui temi inclusi nella nostra matrice di materialità rappresentano il 17,5% del totale. Tra questi vi sono:  remunerazione responsabile e incentivi, gestione responsabile del business, cambiamenti climatici e calamità naturali, diversità, inclusione e pari opportunità, coinvolgimento e sviluppo delle comunità, cambiamento demografico e sociale, coinvolgimento dei dipendenti e promozione di una cultura condivisa, investimenti responsabili e politiche sottoscrittive.

           Le altre risoluzioni riguardano nel 78,2% dei casi temi di governance e altri temi nel 4,3%.

          SRI Ageing Polulation Fund

          Nel 2015 Generali Investments Europe ha lanciato SRI Ageing Population Fund, un fondo che intercetta il trend dell'invecchiamento della popolazione e la maggiore longevità, coniugando rendimenti finanziari e capacità di creare valore per la comunità.

          La selezione di titoli è basata su aziende che operano per la cura della salute (trattamento di malattie senili, cancro, problematiche visive, uditive, dentali, ecc.), società finanziarie che offrono prodotti assicurativi per la salute, pensionistici e di gestione del patrimonio, e società attive nel campo dei servizi per la persona, del benessere e del tempo libero. Inoltre, tutte le società sono selezionate e successivamente monitorate attraverso la rigorosa metodologia di analisi ESG sviluppata internamente da Generali Investments Europe, sulla base di 34 criteri extrafinanziari, che permette di individuare società solide e con modelli di business sostenibili nel tempo.

          TERA NEVA: UN INVESTIMENTO SOSTENIBILE DI GENERALI FRANCE

          In seguito all’accordo di Parigi sul clima (COP21) e all’emanazione della legge nazionale sulla transizione energetica (Loi de transition énergétique), Generali France ha investito € 10 milioni in un prodotto di investimento sostenibile, Tera Neva, nell’ottica di allineare gli obiettivi finanziari con quelli di miglioramento delle condizioni ambientali.

          Tera Neva è un equity-linked bond emesso dalla European Investment Bank, destinato al finanziamento di progetti di energia rinnovabile ed efficienza energetica. Il ritorno sull’investimento è legato alla performance dell’Ethical Europe Climate Care Index, che include 30 società quotate europee selezionate sulla base di criteri finanziari e di sostenibilità.