Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

L’Archivio Storico INA Assitalia

PATRIMONIO

Targhe in ceramica destinate agli edifici costruiti nell’ambito del Piano INA-Casa (anni Cinquanta del XX sec.)

L’Archivio Storico INA è gestito da un team interno di archivisti specializzati e copre un arco temporale di un secolo, dal 1912 (anno di fondazione della compagnia) al 2013.
Il patrimonio comprende l’intera produzione documentale dei vertici e degli organi societari dell’istituto, sia nella sua fase di ente pubblico che di società privata, oltre a quella di vari rami e servizi.
Tra i fondi di quest’ultima categoria, i seguenti sono particolarmente significativi:

  • Il Fondo INA-Casa (1947-1963) raccoglie la documentazione prodotta dalla Gestione INA-Casa. Il piano INA-Casa rappresenta il più vasto intervento pubblico realizzato in Italia nel settore edilizio;
  • Il Fondo Colonie (1930-1969) riguarda l’attività edilizia dell’INA nelle ex Colonie;
  • Il Fondo Storico Immobiliare (1912-1992) il più consultato dagli architetti e dagli studiosi del settore anche a livello internazionale perché si tratta del più grande patrimonio documentario che riflette tutta l’attività edilizia fin dalla sua costituzione. È composto da documentazione sia amministrativa che tecnica e spesso si tratta di pezzi unici dei più grandi architetti italiani;
Francesco Segaloni, Priorista fiorentino (1600 ca.), pagina iniziale
  • Nel Fondo Polizze Combattenti (1917-1960) si raccoglie la documentazione proveniente dall’Ufficio Polizze Combattenti relativa principalmente all’assegnazione all’INA della gestione, per conto dello Stato, delle polizze combattenti;
  • Il Fondo Strozzi conserva in modo organico e completo la documentazione proveniente da Palazzo Strozzi in Firenze, comprendente carteggi, manoscritti miniati e pergamene del XVI e XVII secolo.

È inoltre presente nel Fondo del Cinquantenario (1961 ) una corposa raccolta (nata con i festeggiamenti dei 50 anni dalla nascita dell’INA e aperta a nuove donazioni) che può essere considerata museale in quanto comprende oltre alle polizze, alle tariffe, ai manifesti, alle cartoline e alle pubblicazioni anche cimeli e medaglie.

La prima polizza emessa dall’INA il 10 gennaio 1913 e stipulata da Francesco Saverio Nitti
Manifesto pubblicitario (1960)
Il giuoco del piccolo previdente (1933), opuscolo pubblicitario

Assitalia
Si conservano i verbali degli organi societari dell’Assitalia-Le Assicurazioni d’Italia. È in fase di acquisizione e censimento la documentazione dei vari servizi della società dalla nascita nel 1923 al 2006. Sono presenti documenti delle collegate come le società Fiume, Terra, Fiumeter e Praevidentia.
L’Archivio INA Assitalia è presente anche online su SIUSA – Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

 

In sintesi

 

  • 60.000 unità archivistiche per 6 chilometri lineari ca. di documentazione;
  • 200.000 allegati digitali;
  • 20 fondi.

 

MODALITÀ DI ACCESSO


Si accede su appuntamento, dal lunedì al giovedì 9:00-13:00 / 14:30-16:30 e il venerdì 9:00-12:00.

 

STRUMENTI A DISPOSIZIONE DELL’UTENZA


Sala di consultazione, deposito per gli effetti personali, postazioni pc e strumenti per la ricerca archivistica.
L’Archivio organizza, su prenotazione, visite guidate al proprio patrimonio documentale.

 

FRUIZIONE


Tutti i fondi sono liberamente consultabili nei termini consentiti dalle leggi vigenti, salvo diverse disposizioni da parte dell’Archivio Storico, e sono a disposizione sia dell’utenza interna che esterna presso i locali dell’Archivio. Su autorizzazione sono consentite la riproduzione fotografica, anche con mezzi propri, e la pubblicazione di documenti dell’Archivio.

 

CONTATTI


Archivio Storico INA Assitalia
Via Leonida Bissolati, 23
00187 Roma
T: + 39 06 47224317
+ 39 06 47224321
F: + 39 06 47224285
+ 39 06 47224595
E-mail: archiviostorico@inaassitalia.generali.com