Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Il diario dell'attuario

Il "diario dell'attuario" è un appuntamento periodico con i dati della realtà e la loro visualizzazione attraverso il linguaggio del fotogiornalismo. Uno strumento agile, essenziale, sintetico e denso di informazioni, rispettando la logica di continuo apprendimento propria di chi svolge la professione dell'attuario, impegnato a raccogliere e decodificare i numeri che descrivono la complessità della società contemporanea, tentando di ricavarne dei fili rossi d'interpretazione. Buona lettura.

6%

©Parallelozero/Epico

6%. È il PIL per abitante che in media, dal 1990 ad oggi, ha registrato ogni anno il Vietnam, un paese di 90 milioni di abitanti che è divenuta oggi la seconda “tigre asiatica” dopo la Cina e che nel 2015 ha registrato un livello record di scambi (importazioni più esportazioni), pari al 150% del PIL.

Fonte: Fondo Monetario Internazionale

Uno dei panorami tradizionali del Vietnam rurale.

 

86%

86%. Questa la quota di riuso delle acque reflue da parte di Israele, il primo utilizzatore al mondo di acque depurate. Il riuso della Spagna, che si colloca al secondo posto, supera di poco il 20%.


Fonte: The Worldwatch Institute


Approvvigionamento idrico in Israele.

41

©Parallelozero/Epico

41. Tanti sono gli psichiatri ogni centomila abitanti nel Principato di Monaco. Seguono la Norvegia (29,7), il Belgio (20,3), Francia e Grecia (14,1). L’Italia è settima (10,9), ultima è l’India (0,3).


Fonte: WHO – World Health Organization

 

Un paziente di uno dei raparti femminili di un Ospedale Psichiatrico Giudiziario italiano.

66

©Parallelozero/Epico

66. Sono i milioni di alberi che dal 2010 ha perso lo stato USA della California a causa della siccità. Il disastro ambientale ha prodotto enormi incendi e decine di migliaia di sfollati.


Fonte: US Forest Service


Stati Uniti, il Parco Nazionale di Yosemite.

14,41

©Parallelozero/Epico

14,41. Questa la quota percentuale del commercio mondiale in beni e servizi che nel 2015 ha raggiunto l’Eurozona, che ha conquistato in questo modo il primo posto al mondo.


Fonte: WTO – World Trade Organization


Germania, un parcheggio sotterraneo.

225

©Parallelozero/Epico

225. Sono i milioni di famiglie cinesi che oggi costituiscono la locale classe media, con un reddito compreso tra 11.550 e 43.000 dollari. Erano 5 milioni nel 2000 e, secondo le stime, supereranno il numero totale delle classi medie europee entro il 2020.


Fonte: Banca Mondiale


Shanghai (Cina), Shanghai World Expo Exhibition Center.

17.075

©Parallelozero/Epico

17.075. In migliaia di km quadrati, questa è la superficie del paese più esteso del mondo, la Russia. Seguono il Canada, con 9985 e gli USA, con 9834. Nella UE primeggia la Francia, con 552 mila km. quadrati.


Fonte: The Economist


Russia, San Pietroburgo. Un panorama invernale della città.

205

©Parallelozero/Epico

205. Questo il valore in miliardi di dollari stimato per il 2016 da Gartner, leader mondiale di ricerca in tecnologie dell’informazione, del cloud-computing, cioè della fornitura a pagamento via internet di ogni sorta di servizio di archiviazione, elaborazione e trasmissione di informazioni in remoto. Si tratta di un valore pari al 6% dell’intero mercato dell’Information Technology per lo stesso anno.


Fonte: Gartner Inc.


Albania, Tirana. Un corso di computing.

4

©Parallelozero/Epico

4. È, in anni-luce, la distanza dalla Terra di un pianeta, il Proxima Centauri b, appena più grande del nostro, scoperto dagli astronomi dell’European Southern Observatory del deserto di Atacama in Cile. Questo pianeta impiega 11 giorni per percorrere l’orbita attorno alla sua stella.


Fonte: http://www.paneuropeannetworks.com/science-technology


Tecnici di un osservatorio al lavoro su un antenna.

82

©Parallelozero/Epico

82. È la percentuale di PIL generata nel 2015 dal 20% delle imprese industriali, quelle che contribuiscono maggiormente all’export ed hanno una produttività che supera di oltre il doppio quella delle restanti.


Fonte: Nomisma


Italy, Valle Lomellina (Pavia): una fase della lavorazione del riso.

153

©Parallelozero/Epico

153. È il numero di microgrammi di particelle inquinanti per metro cubo presenti in media al giorno nel 2015 nell’aria di Nuova Dehli (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità una città non dovrebbe superare il valore giornaliero di 10 microgrammi al giorno). Per questa ragione, Nuova Dehli risulta la città più inquinata del mondo.


Fonte: OMS


India, traffico a Nuova Delhi.

590

©Parallelozero/Epico

590. Tanti sono i miliardi di dollari che costituiscono il deficit USA nell’anno fiscale che si è chiuso a settembre 2016. Per la prima volta dal 2009 il deficit americano è in crescita, soprattutto a causa delle minori entrate da tasse alle corporations.


Fonte: Congressional Budget Office


USA, Hopedale (Louisiana): una stazione di servizio abbandonata dopo il passaggio dell'uragano Katrina.

22,7%

©Parallelozero/Epico

22,7%. È questa la percentuale di donne che siede nei consigli di amministrazione delle grandi imprese quotate in borsa dell’Europa.  Nonostante oltre il 60% dei laureati siano donne, quando sono in posizioni apicali guadagnano in media il 30% in meno degli uomini (salvo in Italia, dove risultano guadagnare il 30% in più).


Fonte: Commissione Europea

 

 Albania, la Ministra della Cultura durante una conferenza stampa di fronte al Parlamento.

500

©Tesla.com

500. Sono i km che la nuova Tesla Model S elettrica è in grado di percorrere senza ricaricarsi. Questo modello è capace di raggiungere i 100 km./ora in 2,5 secondi.


Fonte: Tesla Motors


La nuova Model S Tesla.

6

©Parallelozero/Epico

6. I miliardi di dollari che costituiscono l’ammontare dei ritiri netti dai fondi d’investimento inglesi nel luglio 2016. A giugno, dopo il voto per la Brexit, i ritiri ammontavano a 3 miliardi.


Fonte: Financial Times


Regno Unito, Londra. Una veduta panoramica della città e del Tamigi.

925

©Parallelozero/Epico

925. Tanti sono i milioni di spettatori mensili di Youtube, che collocano questa piattaforma video online in cima alla classifica delle più popolari nel mondo, seguita da Facebook con oltre 617 milioni di spettatori.


Fonte: Forbes- Social Media


Una giovane araba usa la rete in un internet cafè.

41%

©Parallelozero/Epico

41%. È la proporzione di cittadini africani che vivono in povertà assoluta, in calo rispetto al 51% registrato nell’anno 2000. Nello stesso periodo le iscrizioni alla scuola primaria sono passate dal 60% all’80% e le morti per malaria sono scese del 60%.


Fonte: World Bank


Niger, Porto Novo. Bambini di strada in una scuola di Don Bosco.

28

©Parallelozero/Epico

28. Questo il numero delle tigri, delle 2300 che vivono protette nei parchi indiani, uccise da bracconieri nei primi due mesi del 2016. È un numero superiore a quante ne sono state uccise (25) in tutto il 2015.


Fonte: The Hindustan Times


Madhya Pradesh, India. Kanha National Park. Una tigre nella foresta della riserva naturale.

40

©Parallelozero/Epico

40. Tanti sono i metri in altezza di quello che sarà i più grande minareto d’Europa, oggi in costruzione a Lubiana, Slovenia. Il Qatar contribuirà per €15 milioni alla spesa, che complessivamente è stimata in €35 milioni.


Fonte: Reuters


Slovenia – Lubiana. Il panorama dell'antico centro cittadino.

40

©Parallelozero/Epico

40. È il numero delle distillerie in cui si snoda il “Percorso delle Schnaps”, un tour guidato alla scoperta dei segreti e del gusto di questo caratteristico prodotto.


Fonte: www.austria.info


Salisburgo, Austria – Un produttore artigianale di grappa a Grosstaller.

313

©Parallelozero/Epico

313. Questo il numero degli autoveicoli rubati quotidianamente in Italia, 13 all’ora. Le forze dell’ordine riescono a rintracciarne solo il 45%, mentre il resto scompare nel nulla.


Fonte: LoJack


Africa – Quel che rimane di un'auto rubata nel bel mezzo del deserto.

40

©Parallelozero/Epico

40. È l’aumento percentuale delle emissioni di anidride carbonica negli ultimi 20 anni a livello mondiale. La Conferenza di Kyoto (1997)  fissava invece un obiettivo di riduzione del 5,2% entro il 2010.


Fonte: Acot, CNRS Francia


Cina, Shanghai – L'inquinamento dell'aria oscura il sole nel centro della città.

146

©Parallelozero/Epico

146. Tanti sono i giorni di lavoro che, in media, sono necessari nell’UE per pagare il valore delle tasse e cominciare a “guadagnare” per sé. In Italia sono 157, in Irlanda 105.


Fonte: CGIA di Mestre


Italia, il raccolto di monete giornaliero ripescato dalla Fontana di Trevi a Roma.

184

©Parallelozero/Epico

184. Nell'Artico, è il numero di villaggi di eschimesi – su un totale di 213 villaggi esistenti – che stanno per essere sommersi dalle acque del mare. Il fenomeno è dovuto al surriscaldamento che a quella latitudine è due volte più veloce rispetto al resto del mondo.


Fonte: USA National Oceanic and Atmospheric Administration


Groenlandia – Una spettacolare grotta di ghiaccio.

81

©Parallelozero/Epico

81. Questa la percentuale dei consensi ottenuti dalle parole “ambiente” e “Internet” in un’indagine sulla mappa delle parole più importanti e usate del nostro tempo. “Democrazia” è risultata solo al 23° posto sulle trenta parole proposte.


Fonte: Demos-Coop


Zambia  - Elefanti e bufali attraversano un corso d'acqua.

21

©Parallelozero/Epico

21. È poco più di questa, in miliardi di euro, la spesa in Ricerca e Sviluppo dell’Italia. Rappresenta circa l’1,3% del PIL (la media UE è attorno al 2.0%) e colloca il paese al 16° posto. La Germania spende per R&S il 2,9% del PIL, gli USA il 2,8% e il Giappone ben il 3,4%.


Fonte: Eurostat e European Research Council


Italia, una delle molte centrali elettriche del paese.

116

©Parallelozero/Epico

116. È l’età della donna più anziana del mondo, la signora Emma Morano che vive a Pallanza: è l’ultima persona conosciuta ancora in vita che sia nata nel 1800.


Fonte: La Repubblica


Italia, le mani di una donna molto anziana.

24

©Parallelozero/Epico

24. Sono le ore del giorno in cui, a partire da agosto 2016, saranno in servizio 5 linee della più vecchia metropolitana del mondo, quella di Londra. Attraverso una rete di 270 stazioni, la metropolitana londinese si estende per 460 km e trasporta ogni anno 1 miliardo e 300 mila passeggeri.


Fonte: London Underground


Regno Unito, Londra – Uno degli innumerevoli treni in servizio nell'area metropolitana.

8%

©Parallelozero/Epico

8%. È il tasso massimo di crescita fissato dal governo cinese per i prossimi anni, con l’obiettivo di far sviluppare le aree arretrate del paese e dar spazio alla domanda interna invece che alle esportazioni. Queste ultime, pur consentendo un alto tasso di espansione dell’economia, hanno generato in passato squilibri economici e turbolenze sociali.


Fonte: Il Sole 24 Ore


Cina, Shanghai - Il Cafè Pistacchio” durante una presentazione serale di una collezione di moda italiana.

69

©Parallelozero/Epico

69. È la percentuale dei cattolici sulla popolazione totale dell’America Latina nel 2015. Si tratta di un valore enormemente ridotto rispetto a quello del 92% registrato 45 anni fa.


Fonte: PEW Research Institute


La santa messa in una chiesa del nord del Brasile.

312

©Parallelozero/Epico

312. Questi i milioni di bottiglie di champagne vendute nel mondo nel 2015 dalle cantine produttrici, con un giro d’affari di 4,75 miliardi di euro, il maggior livello di ricavi di tutti i tempi.


Fonte: Comité Champagne CIVC


Un vigneto nella campagna francese.

289

©Parallelozero/Epico

289. È il numero delle diverse specie di farfalle diurne presenti in Italia. Il numero più alto in Europa, anche grazie alla posizione e al clima del Belpaese. Si pensi, ad esempio, che l’Inghilterra ne ha un numero cinque volte inferiore.


Fonte: Il Venerdì di Repubblica


Italia, uno sciame di farfalle in Valtellina.

1

©Parallelozero/Epico

1. È il numero di ettari di terra che il governo di Vladimir Putin a maggio 2016 ha assegnato gratuitamente, per cinque anni, a ogni contadino che ne avesse fatto richiesta, salvo restituzione in caso di mancata coltivazione.


Fonte: AGI


Russia, uno dei monasteri che formano l'Anello d'Oro.

4,4%

©Parallelozero/Epico

4,4%. Di tanto è aumentata nel 2015 la mobilità internazionale con più di 1 miliardo di viaggiatori. L’Europa, malgrado l’esposizione ad atti terroristici, ha registrato un +5%, mentre risulta in controtendenza l’Africa che, in seguito a cause come il virus Ebola ed il terrorismo, ha registrato una contrazione dell’8%.

Fonte: Organizzazione Mondiale del Turismo

Cina, una stazione ferroviaria nel nord del paese.

1.200.000

©Parallelozero/Epico

1.200.000. E’ il numero delle pubblicazioni scientifiche prodotte nel 2015 dai 246 mila occupati nel settore della R&S in Italia, che si è in questo modo collocata all’ottavo posto nella classifica mondiale delle pubblicazioni scientifiche per ricercatore.

Fonte: European Research Council

Alcune pubblicazioni scientifiche italiane.

35%

©Parallelozero/Epico

35%. Questa è la riduzione dei membri del clero della chiesa cattolica negli ultimi trent’anni. Per alcuni ordini il valore della contrazione è significativamente più alto: gesuiti -45%, francescani -41% e domenicani -40%.


Fonte: R. Benotti Viaggio nella vita religiosa


Polonia, suore all'interno di un monastero a Częstochowa.

200

©Parallelozero/Epico

200. Sono i decibel che produce il gambero pistola (alpheus heterochaelis) schioccando a oltre 100 km./ora, la sua chela. Attraverso essa il gambero, comune in tutto il Mediterraneo, riesce a produrre delle onde d'urto con cui stordisce le prede. Il rumore prodotto può essere sentito anche sott'acqua ed è superiore a quello di un razzo (180 dB) o di un aereo al decollo (125 dB).


Fonte: World Register of Marine Species 2015


Egitto, la barriera corallina del Mar Rosso.

7%

©Parallelozero/Epico

7%. Questo il valore del tasso di disoccupazione in Olanda nel 2015, il più basso d’Europa. Nello stesso anno l’Italia registrava un 12,6%.


Fonte: Eurostat


Olanda, Amsterdam – Un modellino del centro città in un museo.

77

©Parallelozero/Epico

77. Tanti sono i milioni di euro che 2574 soggetti privati nel 2015 hanno donato al cosiddetto Art Bonus, il credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo istituito nel 2014 a sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.


Fonte: www.artbonus.gov.it


Italia, il laboratorio di restauri artistici della famiglia Nicola ad Aramengo (Asti).

30,1

©Parallelozero/Epico

30,1. Questi i milioni di ettolitri di vino consumati negli USA nel 2016, anno in cui hanno occupato il primo posto tra i paesi consumatori. Scalzato il primato dell’Italia, che è precipitata al terzo posto mondiale a pari merito con la Germania con 20,5 milioni di ettolitri. Il secondo consumatore di vino al mondo è invece la Francia, con 27,2 milioni.


Fonte: Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino (OIV)


Italia, un vigneto in Valtellina

62

62. Questo è approssimativamente il numero di persone che non lavorano (minori di 18 anni e over 65) ogni 100 persone che lavorano (fascia d’età 18-65) in Italia. Per quanto riguarda gli immigrati, non sia arriva a 10. Nel resto d’Europa la situazione non è migliore: in Francia i due valori sono 69 e 24, in UK 62 e 28, in Germania 59 e 47. Solo in Svezia i due valori sono invertiti: tra gli svedesi il valore è 67 ma tra gli immigrati quasi 80. 

 

Fonte: Eurostat

 

Svezia, alcuni immigrati in un centro per la ricerca del lavoro a Stoccolma.

2036

2036. A tanto ammontano i casi di morte violenta tra gennaio e aprile 2016 a Rio de Janeiro. Tra questi, 238 attribuibili alle forze dell’ordine. È il 12% in più rispetto all’anno precedente. In crescita anche i furti in strada (+23,7%) e i furti di veicoli (+19,7%): una situazione difficile, considerando anche l’appuntamento delle Olimpiadi 2016. 
 
Fonte: Istituto di Pubblica Sicurezza
 
Brasile, Rio de Janeiro. Vita quotidiana per le strade della periferia sud.

12%

12%. Questo il numero di cittadini italiani che nel 2014 ha utilizzato la rete per avviare pratiche con la pubblica amministrazione. L’Italia si colloca al 25° posto dell’Unione Europea, seguita soltanto da Bulgaria e Romania. Al primo posto la Danimarca, con oltre il 65% di cittadini che fanno pratiche on line con la PA, seguita da Olanda (56%) e Finlandia (55%).

 

Fonte: Eurostat

 

Danimarca, Copenhage, il canale  Nyhavn.

2,1%

©Parallelozero/Epico

2,1%. La percentuale di aumento delle vendite dei libri cartacei in USA nel 2015. Un aumento modesto, ma che acquista un diverso significato se raffrontato con la vistosa contrazione (20%) delle vendite degli e-books, in forte calo già nell’anno precedente.


Fonte: Nielsen Bookscan


Italia. Una cartiera in Veneto.

440

©Parallelozero/Epico

440. Tante le ore che gli italiani passano in coda, con uno spreco di tempo che si calcola pari a una perdita di 40 miliardi di euro. Un milanese, Giovanni Cafaro, ha messo in piedi una piccola impresa che offre, per 10 euro l’ora, personale disponibile a passare del tempo in coda alle Poste o in altri servizi al posto degli interessati.


Fonte: The Economist e Codacons


Torino, la coda per entrare in uno dei musei cittadini.

61%

©Parallelozero/Epico

61%. Con questa maggioranza gli elettori olandesi hanno respinto, in un apposito referendum, l’accordo di associazione dell’Ucraina alla UE: senza la ratifica olandese il trattato non può entrare pienamente in vigore, anche se i restanti 27 paesi che l’hanno approvato oppongono resistenza ad una rinegoziazione.


Fonte: Financial Times


Kiev, Ucraina. Il monumentale arco dell'amicizia costruito in titanio nel 1982.

20.000

©Parallelozero/Epico

20.000. Tanti sono i detenuti nel braccio della morte presenti in tutto il mondo nel 2015. In questo anno le esecuzioni sono cresciute del 50% rispetto al 2014, un record negli ultimi 26 anni. Tre paesi assorbono il 90% delle esecuzioni: Iran, Pakistan ed Arabia Saudita.


Fonte: Amnesty International


Filippine, alcuni detenuti durante la loro vita quotidiana in un carcere a Manila.

7

©Parallelozero/Epico

7. Questo il numero medio di figli che partorisce in Africa una donna nel corso della sua età fertile. È un primato mondiale che nel 2050 porterà la popolazione africana a essere tre volte quella europea (attualmente il rapporto è inferiore a due).


Fonte: World Bank


Madagascar, una giovane donna in età da marito.

5

©Parallelozero/Epico

5. O più sono gli anni di cui, secondo un’indagine della Società degli Attuari americana, il 40% dei cittadini USA sottostima la speranza di vita media dei pensionati di quel Paese. Circa il 77% degli americani è molto o abbastanza fiducioso del proprio benessere economico una volta in pensione, ma solo il 63% afferma di aver risparmiato abbastanza denaro a questo scopo.

 

Fonte: American Society of Actuaries e Employee Benefit Research Institute

 

Belize, pensionati statunitensi in relax sulla spiaggia.

11%

©Parallelozero/Epico

11% is the aggregate cost of violence against people and things over the total GDP of 150 countries. Combatting violence costs a percentage of GDP ranging from 27.5% in North Korea to 0.5% in Bhutan. In Italy it is estimated at 2.8%, in Germany at 4.0% and in the US at 10.5%.

 

Source: Institute for Economics and Peace

 

Usa, one of the volunteers patrolling the Mexican border.

0,08%

©Parallelozero/Epico

0,08%. Questo il peso delle auto elettriche (o ibride) sul totale delle auto immatricolate nel 2015 a livello mondiale. Si stima che nel 2040 esse rappresenteranno ben il 35% delle nuove immatricolazioni.

 

Fonte: Bloomberg

 

Parigi, un nuovo modello di auto elettrica appena presentata sul mercato.

7%

©Parallelozero/Epico

7%. È l’incremento dell’acquisto in tutto il mondo di auto di lusso stimato al 2020. Altri beni di lusso il cui acquisto crescerà nello stesso periodo sono i ristoranti di fascia top, per i quali è previsto un aumento del 22%.

 

Fonte: Euromonitor International

 

Cina, Shanghai. Un salone della Ferrari

60

©Parallelozero/Epico

60. Sono i milioni di rifugiati che l’UNHCR, l’Alta Commissione delle Nazioni Unite per i  Rifugiati, stima attualmente. Di questi, circa 20 milioni sono accolti in paesi diversi da quello di origine. È il valore più alto dal dopoguerra, generato anche a seguito della guerra in Siria e in Iraq.

 

Fonte: UNHCR

 

Italia, rifugiati siriani a Lampedusa.

36,3%

©Parallelozero/Epico

36,3%. Questo è il valore (tra i paesi OCSE il più alto) che raggiungono in Turchia i NEET (Not in Employment, Education or Training) cioè i giovani che risultano non essere impegnati in attività di lavoro o formazione. Al secondo posto l’Italia con il 34,9%, poi la Grecia con 31,85 e la Spagna con 29,3%. USA, UK, Francia e Germania sono sotto al 18%.

 

Fonte: OCSE

 

Istanbul, alcune giovani ragazze sorridenti.

5000

©Davide Scagliola/Parallelozero/Epico

5000. La quantità minima di litri d’acqua necessaria che per produrre un chilo di carne. “Minima” perché essa può arrivare, in relazione a fattori geografici e ambientali, fino a 20000 litri.

 

Fonte: IME -Institute of Mechanical Engineers di Londra

 

Venezuela – Una mandria di vacche di ritorno verso Hato el Cedral.

253

©Davide Scagliola/Parallelozero/Epico

253. Il numero di traduzioni de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupery, il libro che, se si esclude quelli a carattere religioso, risulta il più tradotto nel mondo. Segue subito dopo "Pinocchio" di Carlo Collodi, con 242 traduzioni.

 

Fonte: GeMS -Gruppo Editotiale Mauri Spagnol

 

Libia. In volo sull'immensa distesa di sabbia dell'Erg di Murzuq.

1

©/Parallelozero/Epico

1. E’ il valore percentuale indicato dalle aspettative d'inflazione a livello mondiale per il prossimo decennio secondo la FED. Il rischio di un'inflazione così bassa e prolungata è di degenerare in deflazione e in una stagnazione che possono durare per molti decenni a venire.

 

Fonte: FED e Lawrence Summers

 

Caracas, Venezuela. Mazzette di Bolivares, la moneta locale. Il tasso d'inflazione previsto per il primo trimestre 2016 è del 720%.

46

©Sergio Ramazzotti/Parallelozero/Epico

46. E’ la temperatura media durante l'anno di Kuwait City, la città più calda del mondo. In estate si raggiungono 50 gradi.

 

Fonte: Travel 365

 

Kuwait City, Kuwait. Una donna cammina lungo la spiaggia pubblica nel quartiere di Salmiya.

1.4

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

1.4. Questo è il valore in miliardi di dollari dell’attuale credito cinese verso l’estero. Il ruolo della Cina nel sistema finanziario internazionale continua a crescere e il credito bancario è il maggior canale di collegamento finanziario tra la Cina e il resto del mondo: tra il 2010 e 2015 è aumentato di circa tre volte, rendendo il pericolo per le ricadute di un eventuale shock cinese sui mercati finanziari globali sempre più preoccupante.

 

Fonte: FMI - Global Financial Stability Report

 

Shanghai, Cina. Una sposa novella si fa fotografare lungo il Bund.

34

©Davide Scagliola/Parallelozero/Epico

34. Sono i paradisi fiscali compresi nella Black List OCSE del 2016. Tra essi in Europa ci sono Cipro e il Principato di Andorra.

 

Fonte: OCSE

 

Cipro, la costa sudoccidentale dell'Isola.

24

©Parallelozero/Epico

24. In migliaia di miliardi di dollari, è il peso del settore assicurativo a livello internazionale. Il settore (in particolare le assicurazioni che erogano polizze sulla vita, che hanno in mano circa l’85%  del valore complessivo di questo patrimonio) controlla ormai il 12% degli asset mondiali e ha un ruolo sempre più significativo nel sistema finanziario internazionale.

 

Fonte: FMI - Global Financial Stability Report 2015

 

Isola del Giglio, il naufragio della Costa Concordia.

69

©Parallelozero/Epico

69. E’ il posto che occupa l'Italia nel 2014 secondo il "Corruption perception index" relativo a 175 paesi, a "pari merito" con Brasile, Bulgaria, Grecia, Romania e Swaziland.

 

Fonte: Trasparency International 2015

 

Roma, Italia. Un addetto raccoglie le monete lanciate dai turisti nella Fontana di Trevi.

3500

©Sergio Ramazzotti/Parallelozero/Epico

3500. Tante sono le persone ridotte in schiavitù dall’ISIS in Iraq, la maggior parte donne e bambini appartenenti alla comunità degli Yazidi.

Fonte: United Nations

Baghdad, un uomo e una donna di ritorno dal mercato.

110 mila

©Sergio Ramazzotti/Parallelozero/Epico

110 mila. Questo il numero di migranti che hanno raggiunto Grecia e Italia nei primi due mesi del 2016. Lo scorso anno si dovette aspettare giugno per raggiungere quota 100 mila. E’ la Grecia la più colpita dal fenomeno: soltanto in Febbraio sono arrivate 43 mila persone, quante ne arrivarono in tutto il 2014.

 

Fonte: ONU-International Organization for Migration

 

Migranti eritrei e siriani vengono trasferiti, dagli uomini della brigata San Marco, dal loro barcone alla deriva, a bordo di un mezzo da sbarco della Marina Italiana. 

42,4%

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

42,4%. E’ questo il differenziale tra il paese UE a pressione fiscale più alta, la Francia, e quello a pressione fiscale più bassa, la Lituania. Una forbice così accentuata nelle politiche di prelievo rende difficile implementare politiche economiche comuni nell’Unione perché finisce col mettere in concorrenza fra di loro i Paesi membri.

 

Fonte: ns. elaborazioni su CGIA di Mestre

 

Lituania, una delle molte spiagge del litorale settentrionale.

0,5%

©Davide Scagliola/Parallelozero/Epico

0,5%. E’ negli USA la percentuale di lavoratori occupati in aziende sorte nel nuovo Millennio rispetto a tutta l’occupazione presente. La diffusione di robot ed intelligenza artificiale, particolarmente presenti nelle aziende nate dopo il 2000, non favorisce evidentemente l’occupazione.

 

Fonte: World Economic Forum Davos

 

Stati Uniti, il reparto meccanizzato di un'industria americana.

19 $

©Davide Scagliola/Parallelozero/Epico

19 $. E’ il costo al barile, comprese le royalties, di estrazione del petrolio in Brasile. E’ il costo più alto del mondo, seguito da quello canadese (17$), USA (estrazione shale, 14$), russo (9$), saudita (8$) ed iraniano, che con 2$ è il più basso, ma anche il produttore più modesto.

 

Fonte: Wood Mackenzie, Citi Research

 

Brasile, la costa vicino a Salvador de Bahia.

8,5 milioni

©Simone Cerio/Parallelozero/Epico

8,5 milioni. Sono le persone che vivono in Austria. Nel 2015 si sono installati nel Paese 90 mila rifugiati e il governo ha deciso di mettere un tetto annuo all’arrivo pari a 37,500 unità, per i quali è prevista una spesa annua di 1,1 miliardo di dollari.

 

Fonte: The Economist

 

Austria, Vienna. Il Magdas hotel è completamente gestito da immigrati e rifugiati politici.

II°

©Sergio Ramazzotti/Parallelozero/Epico

II°. E’ il posto occupato dall’Italia nel consumo di acqua minerale con poco più di 150 litri per persona all’anno nel 2015.  E’ preceduta soltanto al Messico e supera di parecchio Francia, Emirati Arabi, Spagna e Germania.

 

Fonte: Euromonitor International

 

Afghanistan, Awas Abad. Un soldato afgano e alcuni abitanti del villaggio attingono la prima acqua da un pozzo costruito e appena inaugurato dai militari italiani.

20$

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

20$. Questa è la previsione della tendenza del prezzo del barile di petrolio nel 2016 secondo Jacopo Brilli, responsabile del progetto australiano per il gas naturale liquefatto. Se e quando raggiungerà i 10$ al barile, il petrolio sarà più a buon mercato dell’acqua minerale.

 

Fonte: ns. elaborazioni su dati ICHTYS

 

EAU, un ragazzo pesca nel porto di Abu Dhabi.

2,797

©Bruno Zanzottera Parallelozero/Epico

2797. Tante sono le chiavi utilizzate dai dieci clavigeri addetti ai Musei Vaticani e alle diverse dipendenze che compongono il corpo complessivo degli uffici e laboratori che la circondano. Tante sono anche le serrature che da essi, ogni giorno, vengono aperte e chiuse.

 

Fonte: Ufficio del Conservatore dei Musei Vaticani

 

Roma, Vaticano. Piazza San Pietro.

35000

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

35000. Sono i nuovi posti di lavoro agricolo che è stato calcolato si sono creati in italia tra settembre 2014 e settembre 2015. Essi potranno assorbire almeno 20 mila giovani sotto i trent’anni ( con un aumento di oltre il 12%). Così un settore che da oltre un cinquantennio era ritenuto residuale torna, con le nuove tecnologie, a costituire una valida prospettiva occupazionale.

 

Fonte: ISTAT

 

Italia, Parma, una delle innumerevoli fattorie sparse in Emilia.

7

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

7 trilioni di dollari. E’ questo il valore dei bonds governativi di tutto il mondo il cui rendimento è ormai negativo. Prendere a prestito non è mai stato così a buon mercato.

 

Fonte: World Bank

 

Stati Uniti, Wall Street, la Borsa di New York.

-40%

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

-40%. Secondo OXFAM, un’organizzazione di lotta alla povertà formata da 17 organizzazioni di paesi diversi, è la percentuale di  ricchezza che, tra il 2010 ed il 2015, i 3,6 miliardi di poveri del mondo hanno perso e che, nello stesso periodo, è andata a finire nelle mani dell’1% dei più ricchi del pianeta.

 

Fonte: Oxfam

 

Cina, Shanghai. Uno dei molti giovani ricchi imprenditori del paese.

13,8%

©Davide Scagliola/Parallelozero/Epico

13,8%. Questa in Italia la quota di consumi di energia “pulita” nel 2014 (prodotta da eolico, fotovoltaico, energia geotermica ed energia idraulica). Carbone (7,95%), petrolio e gas naturale ne coprono oltre l’80%. Il restante sono consumi da rifiuti, legna, biomasse e biodiesel. Dal 2011 al 2014 il consumo interno è diminuito del 5,2%.

 

Fonte: ns. elaborazioni su Ministero Sviluppo Economico ed ENEA.

 

Monti Dauni, Puglia (Italia). A cavallo tra i campi di grano appena tagliati all'ombra di alcune turbine eoliche.

658

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

658. Con questo numero di miliardari in dollari la Cina balza al primo posto nel mondo, seguita da USA (535), India (111), Inghilterra e Germania (82 ciascuna) e Russia (80).

 

Fonte: The Economist

 

Shanghai (Cina), uno dei molti nuovi giovani imprenditori cinesi con alcuni amici sulla terrazza del Bar Rouge.

68,2%

©Giancarlo Radice/Parallelozero/Epico

68,2. Espressa in km./ora è la velocità dei piccioni viaggiatori in una giornata caratterizzata da alto inquinamento ed è significativamente maggiore della velocità raggiunta in giorni di aria pulita ( 55,6 km./ora). Questo è il risultato inaspettato di una ricerca dell’università di California e dell’università di Nanjing.

 

Fonte: The Economist Intelligence Unit

 

Ulan Baatar, Mongolia. Una sessione fotografica matrimoniale fra i piccioni della piazza principale della capitale.

12,6 milioni

©Alessandro Gandolfi/Parallelozero/Epico

12,6 milioni. Con questa produzione giornaliera di barili gli Stati Uniti sono il primo produttore di greggio al mondo. Sono seguiti dalla Russia con quasi 11 milioni e dall’Arabia Saudita con 10 milioni. Gli altri produttori sono molto staccati e non superano i 5 milioni di barili.

 

Fonte: International Energy Agency

 

Stati Uniti, uno degli innumerevoli pozzi petroliferi della Louisiana.

25

©Sergio Ramazzotti/Parallelozero/Epico

25. Sono i centesimi che il Ministero dell’Ambiente francese rimborsa giornalmente a quanti si impegnano a viaggiare in città con la propria bicicletta.

 

Fonte: France Presse

 

Francia, in bicicletta attraverso la campagna.

0,9°C

©Bruno Zanzottera/Parallelozero/Epico

0,9°C.  Di tanto la temperatura media del 2015 ha superato la temperatura media del XX° secolo, confermandosi l’anno più caldo di cui si abbia memoria.

 

Fonte: US National Oceanic and Atmosphere Administration.

 

Argentina, il ghiacciaio Perito Moreno, uno dei più spettacolari del mondo.