Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Un'opportunità di crescita

I numeri dell’immigrazione in Europa nel 2015

Secondo i dati riportati da Frontex, nel corso del 2015 sono stati quasi 2 milioni i migranti che hanno raggiunto l’Europa, la metà dei quali via mare. Le zone principali di accesso all’area Shengen sono la Grecia e i Balcani, mentre meno del 10% degli ingressi avviene sulle coste italiane, dove arrivano in prevalenza cittadini eritrei (25%) e nigeriani (14%). Complessivamente, quasi 600mila migranti provengono dalla Siria, 270mila dall’Afghanistan e 100mila dal Pakistan, mentre molti altri rimangono non indentificati. Le richieste di asilo, in totale quasi 1 milione e 300mila, sono state accettate in prima istanza in particolare per quanto riguarda i cittadini siriani (95,7%), iracheni (89,3%), eritrei (86,3%) e afghani (72,2%).

 

Dopo l’intervista all’architetto Cameron Sinclair, che progetta abitazioni in zone in condizioni d’emergenza e che recentemente ha lavorato sul confine siriano, Padre Camillo Ripamonti, attualmente direttore dell’ Associazione Centro Astalli che si occupa di rifugiati e richiedenti asilo, esprime il suo punto di vista sulla relazione tra migranti e cittadini europei e offre un’ulteriore chiave di lettura rispetto al tema dell’integrazione interculturale.