Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Prima di sottoscrivere una polizza danni

Per i danni a cose prima di sottoscrivere una polizza danni ricordatevi che:

  • Eventi assicurati ed esclusioni: vanno esaminati attentamente gli eventi assicurabili e scelti quelli più importanti, prediligendo se possibile coperture ampie.
     
  • Coperture: vanno valutate non solamente le coperture più tradizionali quali l’incendio ed il furto, ma possibilmente anche altre che possano fare al vostro caso specifico: ad esempio la Responsabilità civile verso terzi, o la protezione legale. Per le Aziende valutate anche le coperture quali la Business Interruption, che aiutano a mantenere la continuità dell’azienda anche in caso di danni che provochino lunghe interruzioni dell’attività.
     
  • Valori assicurati: è importante scegliere valori adeguati alle esigenze ed al rischio corso. I massimali di responsabilità civile devono essere sufficientemente dimensionati, nel caso di assicurazione c.d. a “valore intero” il valore deve riflettere il reale valore del bene, perché se fosse inferiore – c.d. “sottoassicurazione - in caso di sinistro il risarcimento non terrebbe conto del differenziale tra valore assicurato e valore reale.
     
  • Dopo la stipula: le esigenze e le situazioni possono mutare nel tempo: ricordatevi di adeguare le coperture a queste eventuali nuove situazioni, ad es. modificando le somme assicurate in caso di acquisto di nuovi macchinari, in modo tale da mantenere sempre il massimo allineamento tra esigenze, coperture e costi.

Per i danni alle persone prima di sottoscrivere una polizza danni ricordatevi che:

  • “Capitale umano”: il valore del c.d. “capitale umano” si fonda su una analisi attenta e razionale delle eventuali conseguenze economiche di eventi che possano provocare invalidità – parziale o totale - ed incapacità a svolgere una vita attiva. Vanno dunque privilegiate coperture con somme elevate in particolare per eventi gravi, rispetto agli eventi magari frequenti ma che non lasciano conseguenze serie.
     
  • Oggetto della garanzia ed esclusioni: esaminate attentamente l’oggetto della garanzia e le esclusioni, per non incorrere in sorprese al momento del sinistro. Valutate se, rispetto alla vostra situazione, alcune esclusioni vadano eliminate e dunque siano necessarie delle estensioni di garanzia.

Per i danni relativi ai veicoli prima di sottoscrivere una polizza danni ricordatevi che:

  • Massimale: scegliete possibilmente un massimale per danni a terzi adeguato ai concreti rischi, non limitandovi ai minimi di legge che a volte sono conservativi.
     
  • Opportunità di risparmio: vi sono alcune opportunità di risparmio nel costo della polizza che derivano dall’attivazione di servizi aggiuntivi che permettono all’assicuratore di definire meglio il rischio, ad es. la presenza della c.d. “scatola nera”, il ricorso a carrozzerie convenzionate per la riparazione dei danni al veicolo…
     
  • Servizi accessori: è importante prevedere eventuali situazioni di emergenza strettamente collegate con un sinistro, ad es. l’invio del carro attrezzi, l’assistenza in caso di incidente, l’alloggio presso una struttura vicina al luogo dell’incidente…
     
  • Persone: è importante assicurare anche il conducente ed eventuali passeggeri con coperture Infortuni in caso di incidente stradale e considerare anche la copertura tutela legale nel caso di sviluppi giudiziari collegati al sinistro.