Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Generali colloca con successo un’emissione obbligazionaria subordinata per € 850 milioni

  • Domanda di circa 2,8 volte l’ammontare emesso, 83% collocato presso investitori internazionali

Trieste. Generali ha lanciato oggi un’emissione obbligazionaria subordinata nel formato 32NC12 per un importo complessivo di € 850 milioni, rivolta ad investitori istituzionali, che ha ricevuto ordini da circa 270 investitori per un totale di oltre € 2,4 miliardi, 2,8 volte rispetto al target iniziale. L’emissione è finalizzata al rifinanziamento del debito subordinato di Gruppo con prima call date nel 2017, rimborso anticipato che, ai sensi di legge, è soggetto alla preventiva autorizzazione da parte dell’IVASS, pari complessivamente a € 869 milioni.

L’emissione ha raccolto un forte interesse da parte degli investitori esteri, che hanno rappresentato circa l’83% degli ordini collocati, a conferma del credito di cui gode il Gruppo sui mercati internazionali. Il 31% del collocamento è stato destinato agli investitori inglesi ed irlandesi, il 17% ad investitori italiani, circa l’11% ad investitori francesi, il 15% ad investitori tedeschi ed il 4% a investitori del Nord Europa. Si è inoltre registrato interesse da parte di investitori asiatici.

In particolare, i termini dell’emissione sono stati fissati come segue: 

Emittente: Assicurazioni Generali S.p.A.
Rating atteso dell’emissione: Baa3 (Moody’s) / BBB (Fitch) / bbb+ (AM Best)
Importo: € 850 milioni
Data di lancio: 31 maggio 2016
Data di regolamento: 8 giugno 2016
Prima data di rimborso anticipato: 8 giugno 2028
Scadenza: 8 giugno 2048
Cedola: 5,00%
Prima data di pagamento interessi: 8 giugno 2017
Prezzo di emissione: 99,277

L’emissione è stata realizzata con il supporto di BNP Paribas, Deutsche Bank, Goldman Sachs International, UBS Investment Bank e UniCredit in qualità di Joint Lead Managers, e sarà quotata sulla borsa del Lussemburgo.

Download

Generali colloca con successo un’emissione obbligazionaria subordinata per € 850 milioni 103 kb