Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Assemblea degli Azionisti 2013

Assemblea approva il bilancio 2012 e nomina il nuovo consiglio di Amministrazione

Trieste - L’Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti di Assicurazioni Generali S.p.A. si è riunita oggi sotto la presidenza di Gabriele Galateri di Genola.

L’Assemblea ha approvato il bilancio dell’esercizio 2012, chiuso con un utile netto di € 90 milioni e un risultato operativo di oltre € 4,2 miliardi, stabilendo di assegnare agli azionisti un dividendo unitario di € 0,20 per ciascuna azione che verrà posto in pagamento a partire dal 23 maggio 2013, contro stacco della cedola n. 22. Le azioni saranno negoziate prive del diritto al dividendo a partire dal 20 maggio 2013.

È stato inoltre eletto, previa definizione del numero dei suoi componenti in 11, il Consiglio di Amministrazione che rimarrà in carica per tre esercizi, fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2015, stabilendone il relativo compenso.

Dalla lista di maggioranza presentata da Mediobanca, sono stati eletti: Gabriele Galateri di Genola, Vincent Bolloré, Francesco Gaetano Caltagirone, Mario Greco, Ornella Barra, Alberta Figari, Lorenzo Pellicioli, Sabrina Pucci, Clemente Rebecchini e Paolo Scaroni. Da quella di minoranza, presentata da Assogestioni, è stata eletta Paola Sapienza.

Tra gli amministratori eletti: Francesco Gaetano Caltagirone, Ornella Barra, Alberta Figari, Lorenzo Pellicioli, Sabrina Pucci, Paola Sapienza e Paolo Scaroni hanno dichiarato di possedere sia il requisito d’indipendenza definito dall’art. 147-ter, quarto comma e 148, terzo comma del D.lgs. 58/1998 “TUIF” che quello definito dall'art. 3 del Codice di Autodisciplina delle società quotate. Gabriele Galateri di Genola, Vincent Bolloré e Clemente Rebecchini hanno dichiarato di essere in possesso del solo requisito di indipendenza definito dall’art. 147-ter quarto comma e 148, terzo comma del TUIF, mentre Mario Greco ha dichiarato di non possedere né il requisito di indipendenza definito dall’art. 147-ter quarto comma e 148, terzo comma del TUIF nè quello ex art. 3 del Codice di Autodisciplina. Tutti gli amministratori eletti hanno dichiarato di possedere i requisiti di professionalità, di onorabilità e di indipendenza previsti dalla normativa applicabile al settore assicurativo.

L’Assemblea ha inoltre approvato:

  • la Relazione sulla remunerazione, ai sensi dell’art. 123-ter del TUIF e ai sensi dell’art. 24 del Regolamento ISVAP n. 39/2011;
  • l’attribuzione di strumenti finanziari al Group CEO e a dirigenti della Compagnia, autorizzando all’acquisto di massime 800.000 azioni proprie ed il compimento di atti di disposizione sulle medesime al servizio della predetta attribuzione. Detta autorizzazione è stata concessa per un periodo massimo di 18 mesi; le operazioni di acquisto saranno effettuate secondo le modalità dell’art. 144-bis, comma 1, lettere b) e c) del Regolamento Emittenti;
  • il nuovo Long Term Incentive Plan, ai sensi dell’art. 114-bis del TUIF, ed ha autorizzato, per massimi 18 mesi, l’acquisto di massime 7 milioni di azioni proprie da acquistarsi sul mercato secondo le stesse modalità previste dal Regolamento Emittenti sopra indicate e, al netto delle azioni proprie acquistate, attribuito al Consiglio di Amministrazione per il periodo di cinque anni, la facoltà di aumentare il capitale sociale in via gratuita e scindibile fino ad un massimo di Euro 7 milioni, attraverso l’emissione di massime 7 milioni di azioni ordinarie.

L’Assemblea ha inoltre approvato la modifica degli articoli 3, 4, 32, 39 e 40  nonché l’abrogazione dell’art. 38 dello Statuto Sociale, e la conseguente rinumerazione dello stesso. Tali modifiche fanno in particolare seguito sia al progetto di riorganizzazione del Gruppo in Italia che alla semplificazione dell’assetto di governance della società con l’eliminazione di alcuni gradi aziendali. Vengono ad esempio eliminati il riferimento a Mogliano Veneto (TV) quale sede secondaria della Compagnia, e il termine ‘’direzione centrale’’ relativamente a Trieste.

***

Al termine dei lavori assembleari si è riunito il Consiglio di Amministrazione per deliberare sull’attribuzione delle cariche sociali per il triennio 2013-2015 confermando:

  • Presidente: Gabriele Galateri di Genola
  • Vicepresidenti: Vincent Bolloré e Francesco Gaetano Caltagirone
  • Group Chief Executive Officer: Mario Greco

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre nominato i membri dei comitati consiliari:

  • Il Comitato Controllo e Rischi, composto da Alberta Figari (Presidente) e da Sabrina Pucci, Clemente Rebecchini e Paola Sapienza;
  • Il Sotto Comitato Operazioni con Parti Correlate, istituito nell’ambito del Comitato Controllo e Rischi, composto da Alberta Figari (Presidente) e da Sabrina Pucci e Paola Sapienza;
  • Il Comitato per la Remunerazione, composto da Paolo Scaroni (Presidente) e da Ornella Barra e Lorenzo Pellicioli;
  • Il Comitato per le Nomine e la Corporate Governance, composto da Gabriele Galateri (Presidente) e da Vincent Bolloré, Francesco Gaetano Caltagirone, Lorenzo Pellicioli, Paolo Scaroni;
  • Il Comitato per gli Investimenti, composto dai consiglieri Mario Greco (Presidente), Francesco Gaetano Caltagirone, Clemente Rebecchini, Paola Sapienza nonché da Alberto Minali (Group CFO) e Nikhil Srinivasan (Group CIO).

Antonio Cangeri è stato confermato nel ruolo di Segretario del Consiglio di Amministrazione.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì accertato, in capo ai suoi componenti, il possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità, ed indipendenza previsti dalla normativa applicabile alle imprese di assicurazione.

Inoltre, sulla base delle dichiarazioni rese dagli Amministratori e delle informazioni a disposizione della società, il Consiglio, ai sensi dell’art. 144-novies, comma 1-bis del Regolamento Emittenti, ha valutato il possesso dei requisiti di indipendenza definiti dall'art.147-ter, quarto comma e 148, terzo comma del TUIF e dall'art.3 del Codice di Autodisciplina in capo ai suoi componenti, confermando integralmente quanto contenuto nelle dichiarazioni rese dagli amministratori. Il Consiglio ha accertato l’insussistenza di situazioni di decadenza, ai sensi dell’art. 36 del decreto “Salva Italia”, in capo a tutti gli Amministratori.

Sul sito internet della Società, all’indirizzo www.generali.com, è possibile reperire il curriculum vitae di tutti gli amministratori.

Download

Assemblea degli Azionisti 2013 125 kb