Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Generali lancia la propria metodologia per selezionare gli investimenti socialmente responsabili

Generali lancia la propria metodologia per selezionare gli investimenti socialmente responsabili (ISR)

  • Prima applicazione in Francia in tre fondi, di un valore complessivo di € 6 miliardi, che porterà Generali a diventare uno dei maggiori investitori ISR del Paese, con il 10% del mercato. Dopo la Francia la metodologia sarà progressivamente applicata al Gruppo
  • La nuova banca dati, denominata SARA, è stata sviluppata per integrare criteri di valutazione ambientali, sociali e di corporate governance nelle scelte d’investimento, al fine di meglio rispondere alle esigenze di gestori e clienti

Generali Investments, società a cui fanno capo gli attivi finanziari del Gruppo Generali, dà il via all’applicazione di una metodologia proprietaria per la selezione degli investimenti secondo i principi degli Investimenti Socialmente Responsabili (ISR).

Il nuovo metodo verrà implementato inizialmente in tre fondi (di cui due denominati in Euro e un fondo unit-linked) del portafoglio di Generali France, per complessivi € 6 miliardi. Generali si posizionerà così come uno dei principali investitori nel mercato ISR francese, che a fine 2010 valeva oltre € 68 miliardi. Generali Investments estenderà progressivamente nel corso dei prossimi anni questa metodologia a tutto il Gruppo.

Già dal 2006 il Gruppo applica sugli investimenti globali un filtro etico, che porta all’esclusione dei titoli di società che violano i diritti umani o arrecano gravi danni all’ambiente. Generali perfeziona il suo percorso in ambito ISR dotandosi di una metodologia rigorosa di selezione degli attivi finanziari. Questa metodologia, che è stata sviluppata nel corso di tre anni di ricerche, integra i criteri ambientali, sociali e di governo d’impresa ed è complementare all’analisi finanziaria fondamentale realizzata per tutti gli investimenti.

Philippe Setbon, CIO di Assicurazioni Generali, afferma: "Gli investimenti del nostro gruppo assicurativo si basano su un approccio prudente e con una visione a lungo termine per coniugare una costante ricerca del rendimento con un livello di rischio controllato. Questa nuova metodologia ci permette di esaminare ed integrare nelle nostre decisioni di investimento una serie di variabili non finanziarie che possano avere impatto a lungo termine sulle prestazioni economiche e finanziarie del nostro patrimonio. Ritengo che questo approccio assumerà un’importanza crescente nel nostro Gruppo, posizionandolo all’avanguardia nel settore assicurativo, e dimostri concretamente l’impegno del Gruppo verso la Corporate Social Responsibility.”

IL METODO PROPRIETARIO: SELEZIONATE 120 SOCIETA' PER IL PORTAFOGLIO ISR

Punto focale della metodologia è la banca dati, denominata S.A.R.A. (Sustainable Analysis of Responsible Asset), sviluppata internamente da un’équipe specializzata  di Generali Investments dedicata all’analisi degli investimenti socialmente responsabili (ISR) e dei criteri ambientali, sociali e di governo societario (ESG - Environmental, Social and Governance).

Sulla base di ciò tutte le 465 società facenti parte dell’indice MSCI Europe sono state sottoposte ad una valutazione extrafinanziaria attraverso 34 criteri di analisi ESG. L’originalità dell’approccio risiede nel rafforzamento dell’analisi dei rischi ambientali, sociali e di governo societario nel processo di investimento. Per ogni settore di attività, infatti, i 34 criteri sono ponderati in maniera diversa al fine di cogliere tutti i rischi impliciti. Questo permette di selezionare le imprese che hanno le best practice in rapporto alle specificità del mercato di appartenenza.

Alla fine di questo percorso di analisi, sono state selezionate 120 società che entreranno a far parte del portafoglio ISR di Generali in Francia.

L'IMPEGNO DI GENERALI NELLA CSR

Il forte impegno del Gruppo Generali nel campo della sostenibilità, che si è focalizzato sugli aspetti ambientali e sul rispetto dei diritti umani, è testimoniato dalla recente inclusione di Assicurazioni Generali nel FTSE4GOOD. Grazie ai risultati ottenuti in tale ambito, Generali è attualmente inclusa anche nell’indice ASPI (Advanced Sustainable Performance Indices) Eurozone, negli Ethical Index Euro e Global di ECPI e negli indici Benchmark e Leaders del FTSE ECPI Italia SRI, primo indice italiano per gli investimenti socialmente responsabili recentemente creato in partnership da FTSE e ECPI.

Download

Generali lancia la propria metodologia per selezionare gli investimenti socialmente responsabili 112 kb