Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Generali, la stagione dello sci

Laura Gut e Marcel Hirscher trionfano in Coppa del Mondo. Generali da l’arrivederci alla prossima stagione

Marcel Hirscher, FIS Alpine Ski World Cup Overall Champion, St Moritz, photo credits: Pentaphoto

La cinquantesima edizione della Coppa del mondo di sci alpino si è conclusa il 20 marzo sulle nevi di Sankt Moritz (Svizzera), con le vittorie dell’austriaco Marcel Hirscher e dell’elvetica Lara Gut. Una stagione entusiasmante, ricca di sorprese, che ha avuto in Generali un visibile sostenitore dello sport di qualità per tutti gli appassionati. Per Marcel Hirscher, l’alfiere del Wünderteam, il titolo di Campione è il più grande di tutti i tempi: mai nessuno prima, è stato infatti capace di vincere 5 sfere di cristallo consecutive.

Lara Gut, FIS Alpine Ski World Cup Super G Champion, St Moritz, photo credits: Pentaphoto

E’ invece la prima “Grande Coppa” per Lara Gut che ha lottato con Lindsey Vonn fino a quando la star americana ha dovuto ritirarsi per infortunio, durante le gare di Soldeu, ad Andorra. Lo stesso Hirscher non ha trovato molte resistenze per aggiudicarsi il quinto titolo, perché, sempre a causa di un  infortunio, il suo rivale numero uno, il norvegese Aksel Lund Svindal, è stato costretto a tornare a casa, dopo il volo rovinoso sulla Streif di Kitzbühel.

Sulla pista più spettacolare e difficile del mondo, l’azzurro Peter Fill ha scritto il suo nome nel palmarès di questa prestigiosa pista, dove hanno vinto i discesisti più forti di sempre. Non a caso il velocista altoatesino ha conquistato la Coppa di specialità, per la prima volta nella storia “entrata” nei confini italiani.

Soddisfazioni dalla velocità sono arrivate anche dall’Italia:  a La Thuile con la vittoria in discesa di Nadia Fanchini poi a Soledeu col successo in superG di Federica Brignone, sostenuta da Banca Generali e rivelatasi la migliore atleta italiana, grazie al 4° posto nel gigante, il 6° in superG e l’8° nella overall.

In una stagione fortemente condizionata prima dalla mancanza di neve, poi dal brutto tempo, e da qualche incidente, non sono mancate tante emozioni positive. Dai Paesi scandinavi sono sbocciati due “baby-boom” : Aleksander Aamodt Kilde, vincitore della Coppa di superG e Henrik Kristoffersen, leader dello slalom, mentre la svedese Frida Hansdotter ha fatto suo lo slalom seppur col vantaggio di una Mikaela Shiffrin ferma al palo per 40 giorni e finita quarta, nonostante abbia vinto 5 slalom con due secondi di vantaggio sulla seconda 4 volte su 5.

Sono stati proprio i giovani a rendere più interessante la Coppa del Mondo, sostenuta da Generali - presente su molte piste - anche attraverso Generali Austria che ha affiancato la Coppa in 32 gare garantendo il sostegno ad uno sport che coniuga passione, tecnica, disciplina e amore per la montagna.

Ora qualche giorno di meritato riposo, poi si ricomincia con allenamenti e test materiali sulle nevi sudamericane tra Cile e Argentina, da luglio a settembre. La Coppa del Mondo riaprirà, come di consueto, a ottobre, sulle nevi austriache di Sölden, dove Federica Brignone, testimonial di Banca Generali, ha debuttato questa stagione con una splendida vittoria.

Foto 1. Federica Brignone during FIS Alpine Ski World Cup finals in St Moritz; photo credits: Alain Grosclaude / Agence Zoom
Foto 2. Federica Brignone, Super G in Soldeu, photo credits: Pentaphoto
Foto 3. Cortina d’Ampezzo, photo credits: Francis Bompard / Agence Zoom
Foto 4. Ski World Cup Finals Team Event, St Moritz, photo credits: Alexis Boichard / Agence Zoom
Foto 5. Svindal Aksel Lund, Kitzbuhel, photo credits: Alexis Boichard / Agence Zoom