Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Storia delle azioni 2007

L'Assemblea straordinaria del 28 aprile 2007 ha deliberato:

  1. di approvare, nel quadro della ricorrenza del 175° anniversario della costituzione della Compagnia, un programma di assegnazione di azioni alla generalità dei dipendenti del Gruppo Generali, così come illustrato nella Relazione del Consiglio di Amministrazione e nell’allegato Regolamento;
  2. di aumentare pertanto il capitale sociale per massimi Euro 4.500.000,00, mediante emissione di un corrispondente numero massimo di azioni ordinarie, del valore nominale di Euro 1,00 cadauna, da assegnare ai dipendenti della Assicurazioni Generali S.p.A. e delle società da questa controllate, identificati secondo i criteri di cui al relativo Regolamento, in osservanza delle seguenti modalità:
    1. imputazione a capitale sociale dell’importo massimo di Euro 4.500.000,00, da prelevarsi dalla Riserva Straordinaria per la parte costituita da utili di esercizi precedenti, per l’importo massimo corrispondente al controvalore nominale della nuova emissione azionaria;
    2. emissione a titolo gratuito di massime numero 4.500.000 azioni ordinarie, aventi le medesime caratteristiche di quella già in circolazione, da assegnarsi ai destinatari, di una o più soluzioni, entro e non oltre la data del 31 dicembre 2007, in conformità alle disposizioni del relativo regolamento;
    3. i titoli di nuova emissione avranno godimento regolare e saranno assegnati in data successiva al 28 maggio 2007. I medesimi saranno pertanto privi sia del diritto alla percezione del dividendo relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2006 sia del diritto di assegnazione delle azioni emesse a beneficio degli azionisti, con deliberazione di data odierna, ai sensi dell’articolo 2442 del Codice Civile;
    4. all’Amministratore Delegato competente per l’area risorse umane sarà conferito ogni più ampio potere affinchè, anche tramite procuratori speciali, dia esecuzione alla deliberazione entro la citata data del 31 dicembre 2007;
  3. omissis