Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Storia delle azioni 1979

L’assemblea straordinaria del 30 giugno 1979 ha deliberato l’aumento del capitale sociale da Lire 78.996.208.000 a Lire 100.000.000.000 con le seguenti modalità:

  1. Emissione gratuita di n. 5.250.948.= nuove azioni da nominali Lire 4.000.= da assegnare agli azionisti in ragione di quattro azioni nuove per ogni gruppo di quindici azioni vecchie possedute, con rinuncia al diritto di assegnazione su 57.997.= azioni tra quelle detenute in portafoglio dalla Società, ai sensi dell’art. 2357 C.C. nonché con acquisto in Borsa, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2357 C. C., con somme prelevate da utili netti, regolarmente accertati, di tre diritti di assegnazione;
  2. Imputazione a capitale della somma di Lire 21.003.792.000 da prelevarsi dal Fondo rivalutazione ex legge 2 dicembre 1975, n. 576;
  3. Decorrenza del godimento delle nuove azioni, dopo effettuate le operazioni di cui ad a) e b) dall’1 gennaio 1979.

A comprova dell’effettuata operazione verrà staccata dai certificati presentati la cedola N.ro 9.
Le relative operazioni avranno inizio il 19 settembre 1979 e si chiuderanno per gli Istituti incaricati il 31 ottobre 1979; dopo tale data potranno essere svolte soltanto solo presso la Direzione Centrale della Società, verso presentazione dei rispettivi certificati azionari.
L’operazione d’aumento del capitale sociale è stata omologata dal Tribunale di Roma con decreto di data 7 Agosto 1979.