Generali SpA

Benvenuti nel Gruppo Generali
Seleziona il tuo paese

Dove siamo
                           

Collegio sindacale

Il collegio sindacale, nominato dall’assemblea degli azionisti, vigila sull'osservanza della legge e dello statuto sociale e ha funzioni di controllo sulla gestione.

L’attuale collegio sindacale è stato nominato il 30 aprile 2014 e sarà in carica fino alla assemblea di approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2016.

Il collegio sindacale è composto da tre sindaci effettivi e due supplenti. La governance di Generali prevede che i sindaci debbano possedere i medesimi requisiti di indipendenza stabiliti per gli amministratori indipendenti. Ai componenti dell’organo di controllo spetta la verifica di tali criteri dopo la nomina e successivamente con cadenza annuale, esponendo l’esito della verifica nella relazione sulla corporate governance.

Al collegio sindacale spetta, inoltre, il nuovo potere di vigilanza sull’indipendenza della società di revisione, con l’obbligo di verifica del rispetto delle disposizioni normative in materia e della natura e dell’entità dei servizi diversi dal controllo contabile prestati a Generali e alle sue controllate.

Infine, il codice di autodisciplina attribuisce ai sindaci il potere di verifica della corretta applicazione dei criteri e delle procedure di accertamento adottati dal consiglio di amministrazione per valutare l’indipendenza dei propri membri.

Riunioni annuali

Il collegio sindacale si riunisce di regola sulla base di una programmazione delle proprie attività di verifica ed ogni qualvolta ritenuto opportuno dal proprio presidente.

Composizione del collegio

Il collegio in carica è stato nominato, sulla base di liste, dall’Assemblea 2014 ed il suo mandato è triennale. Conformemente a quanto disposto dal sistema di voto per lista, il collegio è composto da tre sindaci effettivi e da due supplenti, rieleggibili; il suo presidente ed uno dei sindaci supplenti sono stati eletti dalla lista di minoranza.

Non possono essere nominati sindaci e, se eletti, decadono dall’incarico coloro che si trovino in situazioni di incompatibilità previste dalla legge o che eccedano i limiti al cumulo degli incarichi stabiliti dalla normativa vigente. Tutti i sindaci, sia effettivi che supplenti, devono possedere i necessari requisiti stabiliti dalla legge.

Nella sua formazione, con riguardo al rispetto della normativa sulla rappresentanza di genere, vi sono tre componenti del genere femminile (il presidente del collegio, un sindaco effettivo ed un sindaco supplente).

Per informazioni sulle partecipazioni azionarie dei sindaci si rimanda all'apposita sezione.

Membri del collegio sindacale